Trapani Oggi

Spiagge pulite con mezzi sequestrati alla mafia - Trapani Oggi

Castellammare del Golfo | Attualità

Spiagge pulite con mezzi sequestrati alla mafia

15 Marzo 2016 14:23, di Niki Mazzara
visite 603

Avviata la pulizia straordinaria delle spiagge cittadine: si è cominciato dalla spiaggia Plaja, dove da ieri gli addetti sono al lavoro anche per recu...

Avviata la pulizia straordinaria delle spiagge cittadine: si è cominciato dalla spiaggia Plaja, dove da ieri gli addetti sono al lavoro anche per recuperare un tratto della costa sabbiosa, per poi procedere con gli altri arenili da cala Marina a cala Petrolo. Per la pulizia delle spiagge cittadine l’amministrazione comunale utilizza mezzi sequestrati alla mafia ed affidati in comodato d’uso al Comune che ha fatto apposita istanza al Tribunale di Trapani: si tratta di un autocarro, una macchina operatrice semovente, un escavatore e un dumper. "La pulizia straordinaria prevista già in questo mese di marzo, così come quella ordinaria predisposta per tempo, è un traguardo frutto di un lavoro congiunto degli assessorati Ambiente, Servizi Sociali ed uffici comunali -spiegano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore all’Ambiente Mario Di Filippi-. Quest’anno è previsto un notevole afflusso di visitatori sia in questo mese di marzo, in occasione delle festività pasquali, sia nei mesi a seguire". La pulizia ordinaria sarà affidata tramite il bando, già in pubblicazione, con il quale saranno impegnati concittadini con disagio economico; 40 persone ed altri quattro cittadini che hanno dei titoli specifici, che si alterneranno al lavoro su tutte le spiagge cittadine. Anche i lavoratori impiegati, insieme ai tecnici e operai del Comune, per la pulizia straordinaria sono stati individuati tramite l'ufficio dei Servizi sociali comunali tra chi è in condizioni di disagio economico ed è in possesso della specifica patente per la guida dei mezzi. «Possiamo utilizzare i mezzi per esigenze istituzionali, tutela ambientale, protezione civile o finalità di giustizia. Alcuni li stiamo usando per la pulizia delle spiagge – concludono il sindaco Coppola e l’assessore Di Filippi - ma il comodato dei beni mobili, consegnati al dipendente comunale Gregorio Chiarenza, è precario: se il Tribunale dovesse richiedere la restituzione i mezzi dovranno essere riconsegnati entro 48 ore.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie