Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 25 Gennaio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Stato di agitazione per i lavoratori della SRR "Trapani provincia Sud - Cantiere di Petrosino" - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

2

1

1

Testo

Stampa

Attualità
Petrosino

Stato di agitazione per i lavoratori della SRR "Trapani provincia Sud - Cantiere di Petrosino"

09 Ottobre 2017 17:42, di Redazione
Stato di agitazione per i lavoratori della SRR "Trapani provincia Sud - Cantiere di Petrosino"
Attualità
visite 277

Da nove mesi non percepiscono lo stipendio per intero, ma solo acconti. A denunciare la drammatica situazione dei diciotto lavoratori della SRR "Trapani provincia sud-Cantiere di Petrosino" sono la Funzione pubblica Cgil, la Fit Cisl, la UilTrasporti, la Fiadel e la Confial. Stamani, le sigle sindacali, dopo un’assemblea con i lavoratori, hanno proclamato lo stato di agitazione del personale e chiesto un incontro al prefetto di Trapani. Per i segretari provinciali della Funzione Pubblica Cgil, Vincenzo Milazzo, della Fit Cisl, Rosanna Grimaudo, della Uil Trasporti, Giorgio Macaddino, della Fiadel, Paolo Pagoto, e della Confial Rosanna Sacco “è indispensabile dirimere la controversia tra lavoratori e azienda trovando soluzioni che evitino eventuale astensione dal lavoro”. Dal mese in cui è partito l’appalto della società che gestisce il servizio, ovvero dallo scorso 9 gennaio, i lavoratori percepiscono solo una percentuale, che varia ogni mese, sullo stipendio. “Esprimiamo forte preoccupazione – dicono i rappresentanti delle organizzazioni sindacali - per il mancato rispetto del contratto di lavoro e per una situazione che ha già portato le famiglie a un disagio economico non indifferente. Nei giorni scorsi avevamo anche chiesto al sindaco di Petrosino un intervento ma la situazione è immutata”.

© Riproduzione riservata

Commenti
Stato di agitazione per i lavoratori della SRR "Trapani provincia Sud - Cantiere di Petrosino"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie