Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 22 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Subacqueo disperso, la Guardia Costiera lo rintraccia a terra - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

5

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Pantelleria

Subacqueo disperso, la Guardia Costiera lo rintraccia a terra

17 Agosto 2017 16:18, di Ornella Fulco
Subacqueo disperso, la Guardia Costiera lo rintraccia a terra
Cronaca
visite 846

E’ stato rintracciato a terra, in zona Kattibualee in buono stato di salute, il giovane apneista disperso e segnalato dal compagno di immersione alla sala operativa della Guardia Costiera di Pantelleria nel tardo pomeriggio di ieri. Le ricerche per mare e per terra si sono protratte per circa due ore e sono intervenute immediatamente due motovedette e una pattuglia mobile. Tempestiva anche la disponibilità dei nautici dei Vigili del Fuoco e, da terra, dei militari della locale Stazione Carabinieri e del gruppo forestale dell'Arma, pronti a partecipare alle ricerche in caso di necessità. L'equipaggio della motovedetta CP 877 ha setacciato, impiegando un soccoritore subacqueo, il tratto di mare che va dalla località Karuscia alla località Campobello. Poco dopo è intervenuta anche la motovedetta CP 301, sulla quale, nel frattempo, era stato imbarcato anche il responsabile del centro "Green Divers", Antonello D’Aietti, che ha risposto senza indugio alla richiesta di supportare le eventuali ricerche notturne subacquee. Solo alle 20.40 la pattuglia mobile della Guardia Costiera ha comunicato di aver rintracciato il disperso. Con l'occasione dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Pantelleria si raccomanda ai professionisti e agli amatori delle immersioni subacquee, dell’apnea e dello snorkeling di avere un approccio più consapevole al mare, avendo particolarmente cura di rispettare alcune regole basilari: prima dell’immersione, valutare l’andamento del moto ondoso, la corrente, la visibilità, la profondità e la temperatura dell’acqua; programmare l’immersione controllando sempre la pressione delle bombole; non trattenere il respiro durante la risalita; segnalarsi - come è obbligatorio - con galleggiante munito di bandiera rossa con striscia diagonale bianca o, in caso di presenza di una barca appoggio, la segnalazione deve essere posizionata sul mezzo nautico e il subacqueo deve operare entro un raggio di 50 metri dalla verticale dello stesso; immergersi sempre con una compagno senza mai perderlo di vista. Laddove l’immersione avviene da una barca, a bordo deve sempre rimanere qualcuno. In ogni caso, anche se avviene dalla costa, è di fondamentale importanza avvertire sempre qualcuno dell’orario di inizio e fine dell’attività e, in particolare, comunicare tutte le informazioni necessarie qualora, durante un’immersione, si dovesse perdere di vista il proprio compagno.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings