Trapani Oggi

Superbonus: Confcommercio Sicilia lancia l'allarme. - Trapani Oggi

Palermo | Politica

Superbonus: Confcommercio Sicilia lancia l'allarme.

25 Gennaio 2022 16:35, di Redazione
visite 257

Sono a rischio il 90% dei lavori in corso.

Confcommercio Sicilia, a proposito del superbonus, ha lanciato l'allarme, a causa della stretta antifrodi contenuta nel decreto sostegni ter che introduce pesanti limitazioni alla cessione del credito. Si profilerebbe addirittura " Una vera e propria catastrofe economica a fronte del superbonus che ha restituito vitalità all'edilizia e , a cascata, anche alle varie filiere che vedono coinvolte le imprese del settore dei  servizi".

Gianluca Manenti, Presidente regionale Confcommercio Sicilia, avverte: " Numerose aziende , non avendo la possibilità di cedere il credito alle imprese , non avranno la disponibilità per pagare i fornitori e questo tipo di anomalia avrà delle ricadute pesantissime su tutti i settori produttivi , compresi quelli del commercio. Se blocchiamo l'edilizia, che storicamente ha sempre segnato le basi per la ripresa economica, il disastro sarà inevitabile".

Ha continuato Manenti sostenendo che le ragioni dell'intervento sono state assolutamente comprese e sono condivisibili: " Bloccare il meccanismo attraverso cui le mafie sfruttano i bonus varati dal Governo con il fine di riciclare i proventi miliardari illeciti, però allo stesso tempo non si può paralizzare una economia intera perchè in questo modo si andrebbe a creare un impatto negativo enorme su quella parte sana delle attività imprenditoriali che stavano faticosamente cercando di recuperare terreno dopo anni di magra".

Le difficoltà sottolineate dal presidente di Confcommercio Sicilia derivano anche dal fatto che la misura è retroattiva e quindi imprese e committenti vedrebbero la rescissione dei contratti con degli effetti che potrebbero essere devastanti. Ha concluso Manenti dicendo che: " Affianchiamo il governo nazionale nella lotta contro ogni tipo di frodi ma servono modalità differenti . Questa è una misura che va rivista".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie