Trapani Oggi

Trapani avanti in Tim Cup, battuto il Seregno si va a Bologna - Trapani Oggi

Trapani | Sport

Trapani avanti in Tim Cup, battuto il Seregno si va a Bologna

07 Agosto 2016 23:04, di Salvatore Morselli
visite 703

Il Trapani torna al Provinciale dove si era consumata l’amara mancata promozione in serie A e lo fa affrontando, per il secondo turno della Tim Cup, i...

Il Trapani torna al Provinciale dove si era consumata l’amara mancata promozione in serie A e lo fa affrontando, per il secondo turno della Tim Cup, il Seregno, formazione di serie D che a sorpresa aveva eliminato il Padova ai rigori. Èl’occasione per vedere all’opera i nuovi arrivati che, dal canto loro, hanno avuto subito modo di verificare il calore del pubblico granata, accorso in oltre seimila allo stadio,  Gara ufficiale con il risultato che conta e in settimana mister Cosmi aveva più volte detto che non sarebbe stato un incontro da sottovalutare. E così è stato: il Trapani ha giocato con la giusta determinazione e ha  sbloccato il risultato dopo 150 secondi. Da sinistra Nizzetto sul versante opposto dove Balasa tocca al centro per De Cenco che supera Aiolfi. Il Seregno non si scompone e continua a giocare come sa fare, ma sono i granata ad andare ancora vicini al gol al 7’ con un colpo di testa di Legittimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Seregno inizia a giocare con un fitto fraseggio a centro campo e cerca di imbrigliare il Trapani. Gli ospiti rendono poi pericolosi  al 25’ con Valente che si propone in avanti e giunge a tu per tu con Ferretti che respinge con i piedi salvando la porta dalla capitolazione. Una azione che non soddisfa Cosmi che si alza dalla panchina e richiama i suoi ad una maggiore attenzione. Al 34’ i granata raddoppiano ancora con De Cenco, bravo a mettere dentro un cross da sinistra di Rizzato smarcato con un assist da Coronado. Al 39’ si vede ancora il Seregno ed è ancora Valente che impensierisce la difesa granata con un paio dio finte in area ed un tiro a giro che si spegne un metro alla sinistra di Guerreri. De Cenco va vicino al terzo gol al 40’ ma sul colpo di testa di Barillà Aiolfi è bravo ad anticipare la punta granata. Il primo tempo si chiude con una punizione dai trentacinque metri in posizione centrale di Barillà che impegna Aiolfi. Nella ripresa il Seregno sostituisce Canalini con Jeda ed al 47’ ottiene una punizione dal limite su cui Guerreri è attento e para. Al 51’ Nizzetto allarga a destra per Balasa che controlla e tira, ma alto. Applausi a scena aperta al 52’ quando Coronado serve in verticale De Cenco che punta Aiolfi e fa partire una sventola che l’estremo difensore ospite devia in angolo. Al 55’ è Balasa a provarci, ma la palla passa a pochi centimetri dal palo a sinistra del portiere del Seregno. La partita ha ormai le caratteristiche di una amichevole con le due formazioni che cercano di assimilare gli schemi e gli allenatori che procedono ad effettuare delle sostituzioni più per vedere all’opera i giocatori che per reali esigenze tattiche. Al 70’ azione ariosa del Trapani che si conclude con un cross di Coronado da destra, De Cenco vola di testa e va all’impatto con la sfera, ma la palla è alta sulla traversa. Al 71’ eccesso di altruismo di Barillà che invece di provare il tiro serve Coronado in posizione di offside. Ma il brasiliano si riscatta un minuto dopo e dalla destra piazza la palla sul palo più lontano mettendo dentro il terzo gol granata. I granata potrebbero calare il poker al 57’ ma il delizioso pallonetto di Barillà fa la barba al palo. Il Seregno risponde al 59’ con Innocenti servito ottimante alle spalle dei difensori centrali granata, ma il tiro è debole e Guerreri para. All’82’ discussione tra Legittimo e Lillo, il granata allunga le mani e Saia lo manda anzitempo negli spogliatori. Trapani in dieci ma va vicino al quarto con gol Raffaello ottimamente servito da Montalto, ma ancora una volta la sfera fa la l barba al palo. Nel finale il Seregno va vicino al gol della bandiera con Capogna (92’), ma Guerrieri devia in angolo. Trapani quindi supera il turno e va al Dallara di Bologna per sfidare la formazione di Donadoni. Per chi passa il turno, pronta la Scala del Calcio, il Meazza di San Siro contro l’Inter. Trapani – Seregno 3-0 Trapani: Guerrieri 6,5, Fazio 6, Pagliarulo 6, Legittimo 4, Balasa 6,5, Machin 6,5 (59’ Raffaello), Nizzetto 6,5, Barillà 6,5 (83’ Casasola sv), Rizzato 6,5, Coronado 7, De Cenco 7 (73’ Montalto sv). A disposizione: Farelli, Daì, Carissoni, Crecco, Casasola, Kresic, Ciaramitaro, Raffaello, Canotto, Fornito, Montalto, Mistretta. All. Serse Cosmi Seregno: Aiolfi 6, Szekely 6, Arca 5, Vingiano 5, Caso 5, Cusaro 5 (75’ Ronchi sv), Innocenti 6, Corti 6, Canalini 5,5 (46’ Jeda 5), Capogna 5, Valente 6,5 (58’ Lillo 6,5). A disposizione: Bardaro, Moretto, Ronchi, Terminello, Uliano, Fumagalli, Romeo, Jeda, Lillo, Iori. All. Matteo Andreoletti Arbitro: Saia di Palermo 5, assistenti  Intagliata di Siracusa 6 ed  Santoro di Catania 6,  quarto uomo Pasciuta di Agrigento Reti . al 3’ed al 34’  De Cenco, al 72’ Coronado Note. Spettatori 6318 per un incasso di € 36685,57. Angoli 3 a 2 per ilo Seregno.   recupero 1/ 3 All’82’  espulso Legittimo per fallo su Lillo, ammoniti  Rizzato, Balasa per il Trapani, Corti per il Seregno.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie