Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 24 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani Calcio, arriva De Cenco. Faggiano: "Vogliamo tutti mantenere la serie B" - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

0

0

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Trapani Calcio, arriva De Cenco. Faggiano: "Vogliamo tutti mantenere la serie B"

25 Gennaio 2016 15:52, di Ornella Fulco
Trapani Calcio, arriva De Cenco. Faggiano: "Vogliamo tutti mantenere la serie B"
Sport
visite 423

"Non siamo contenti delle ultime sconfitte. Dopo la partita contro Latina però, si è detto di tutto e di più. Io nel primo tempo ho visto una buona squadra. Il secondo tempo siamo calati, è vero. Io oggi rappresento la società, il presidente è fuori ma io mi sento al telefono con lui, con il figlio, con la signora Annemarie dieci volte al giorno. Morace non è qui fisicamente ma la sua vicinanza la sentiamo tutti e ci impegniamo al massimo". Così oggi in conferenza stampa il direttore sportivo Daniele Faggiano che ha inteso fare chiarezza e rasserenare gli animi dopo la "sfuriata" di sabato scorso di mister Cosmi seguita alla sconfitta con il Latina. "Il Trapani è di Morace e rimarrà di Morace - ha sottolineato più volte il ds granata - . Vogliamo la serie B e faremo di tutto per tenercela. Mi rendo conto, però, che alle prime difficoltà vengono fuori tutti i discorsi possibili. Gli errori ci stanno, è ovvio, per Sodinha, ad esempio, me la prendo tutta io la responsabilità ma lui, nel Brescia, aveva giocato 30 partite, per me era il giocatore che poteva dare qualcosa in più. Forse dovevamo fare degli accertamenti". "Il presidente ci ha dato un budget - ha proseguito Faggiano - e anzi io l'ho anche sforato un po'. Ce lo dobbiamo fare bastare, è il budget giusto per una squadra di provincia del Sud nella quale prima di Morace e Boscaglia non voleva venire nessuno a giocare. Noi siamo la società con i conti più in ordine di tutti. Non ci possiamo permettere di fare il passo più lungo della gamba altrimenti andiamo in deficit. Dobbiamo stare tutti uniti, io so che non posso essere simpatico a tutti, che la squadra non può piacere a tutti". E sul mercato di riparazione: "Io ho fatto delle scelte ad inizio anno, a gennaio, lo sapete, preferisco non toccare la squadra, i giocatori non li cambio. Ci dobbiamo salvare, tutti possiamo migliorare, certo, ma dobbiamo stare attenti a determinate linee guida". "I tifosi - ha proseguito il ds - si lamentano ma io so che dal Bari ad oggi abbiamo avuto 1.500 paganti in meno allo stadio. Io capisco che c'è la crisi ma la società ha mantenuto i prezzi dello scorso anno, non credo possa fare altro per incentivare la presenza dei tifosi". "Adesso arriverà De Cenco - ha confermato Faggiano - sì viene dalla serie D, mi prendo io la responsabilità, fa alle tasche nostre. Arriva a Trapani stasera alle 20. Resta da definire con il Pavia a che titolo avviene il passaggio. Su altri movimenti non vi do le informazioni non per cattiveria ma non posso espormi e rischiare che poi quelli di cui parlo non arrivano. Sto cercando di prendere un altro giocatore che dovrebbe rientrare nella lista dei giovani, lui vuole venire a giocare a Trapani ma ci sono anche altre squadre che lo vogliono". E sulle voci che darebbero per partenti Terlizzi e Nadarevic, ritenuti poco interessanti per il gioco di mister Cosmi Faggiano ha risposto: "A livello tecnico non posso rispondere, non chiedo mai neppure le formazioni prima della partita, non lo facevo con Boscaglia non lo faccio adesso con Cosmi. Terlizzi, se troviamo l'occasione giusta per lui va bene ma non lo posso svendere, altrimenti resta qui". E, rivolto ai giornalisti: "Voi ci pensate, a queste cose, io non ci dormo. Io credo nel gruppo e non è facile mettere qualcuno fuori lista". Possibili in uscita anche De Vita e Pastore "per farli giocare di più", Sparacello - "ci piace, la cessione sarebbe solo per questioni numeriche" - e Basso. Sulla sfuriata di Cosmi: "Le esternazioni del mister dopo la partita sono frutto del nervosismo. Avete visto l'episodio di Sarri e Mancini. Dobbiamo stare attenti tutti a quello che diciamo...". Poi una stoccata alla stampa locale: "A volte, dalle cose che leggiamo, sembra che qualcuno abbia piacere quando perdiamo, certe pagelle scoraggiano i giocatori". "Ripeto - ha concluso Faggiano - nessuno è contento di aver perso due partite. Dopo Latina nello spogliatoio ci siamo guardati in faccia e sappiamo che possiamo credere in noi stessi. Forza Trapani!".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings