Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 21 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani, Diocesi in festa - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

0

0

16

Testo

Stampa

Sport
Trapani-Erice

Trapani, Diocesi in festa

22 Ottobre 2012 18:43, di Niki Mazara
Trapani, Diocesi in festa
Sport
visite 313

Trapani, 22 Ottobre 2012- La comunità ecclesiale diocesana è convocata mercoledì prossimo 24 Ottobre per una solenne concelebrazione eucaristica che si terrà in cattedrale (ore 19.00. Processione iniziale dal Palazzo Vescovile) in occasione della Festa della Dedicazione della Chiesa Cattedrale. Nell'?occasione l?'amministratore apostolico, l?'arcivescovo Alessandro Plotti, aprirà l'?Anno della fede in diocesi. Nel corso della celebrazione inoltre, per l'?imposizione delle mani dell'?arcivescovo, saranno ordinati due nuovi diaconi. Si tratta di Fabio Angileri, 30 anni, di Alcamo, una laurea in Informatica in tasca prima di entrare in Seminario nel 2006 e Boniface Marie Nkurunziza, 35 anni, ottavo di dodici figli fuggito dal genocidio del suo paese, il Rwanda, poi giunto in Congo, in Spagna e a Trapani dove ha consolidato la sua scelta di consacrazione scegliendo di entrare in Seminario. Al termine della celebrazione eucaristica, infine, l'?Arcivescovo consegnerà simbolicamente ad una rappresentanza della Diocesi ? un sacerdote, un diacono, una religiosa, una famiglia e un giovane ? la sua lettera Pastorale ?Un popolo di battezzati in cammino alla scoperta di una fede adulta?. ?" L'?anniversario della consacrazione della Cattedrale, l?'Ordinazione diaconale di due giovani del Seminario di Trapani, il ricordo dei cinquant?anni dell?'inizio del Concilio Vaticano II, e l'apertura dell'Anno della fede, sono occasioni preziose per sentirci ed essere una Chiesa che sa cogliere i ?segni dei tempi? e decide di percorrere le strade della fede e dell?'adesione a Cristo in modo più profondo, significativo e corale ? afferma mons. Plotti - Durante la celebrazione sarà anche consegnata la mia Lettera pastorale, come strumento e stimolo a sentirci tutti coinvolti e protagonisti, partendo dal Battesimo, nella ricerca di nuovi spazi per annunciare il Vangelo all?'uomo di oggi in una riscoperta della vocazione missionaria della Chiesa. Mi auguro che questa Lettera sia letta, studiata e mediata nel quotidiano, non perché sia qualcosa di straordinario e di ufficiale, ma perché è frutto di tutto ciò che, con cuore aperto, ho vissuto in questi mesi, intensi di incontri e di dialogo, cercando di incarnare sempre più il mio servizio episcopale nel vissuto di questa nostra Chiesa trapanese, piena di potenzialità non pienamente espresse, di passione per l?uomo e di coraggio apostolico. Nella gioia e nella speranza partiamo per un nuovo Anno pastorale convinti, più che mai, che ci accompagna la forza rinnovatrice dello Spirito?.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings