Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani, Provincia “Alla Procura della Corte dei Conti le spese del fondo di riserva" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

3

1

1

Testo

Stampa

Trapani, Provincia “Alla Procura della Corte dei Conti le spese del fondo di riserva"

05 Ottobre 2012 14:10, di Niki Mazara
Trapani, Provincia “Alla Procura della Corte dei Conti le spese del fondo di riserva"
visite 235

Trapani, 5 Ottobre 2012- “Le cause che giustifichino il prelevamento di risorse economiche dal fondo di riserva vanno individuate nella possibilità che nel corso della gestione si verifichino esigenze straordinarie di bilancio o le dotazioni degli interventi di spesa corrente si rivelino insufficienti. L’accertamento della sussistenza di tali (alternative) ipotesi, costituisce quindi condizione di legittimità delle deliberazioni che dispongono tali prelievi. Pertanto, ogni diverso utilizzo del fondo di riserva (cioè uno sviamento dalle finalità che la legge assegna allo strumento, ovvero la mancanza di una delle due condizioni che giustificano l’attingere ad esso) determinerà l’illegittimità del prelievo”.  Lo scrive, citando anche quanto previsto dall’art. 13 del Regolamento di contabilità della Provincia Regionale di Trapani (oltre che dall’art. 166 del D. Lgs. N. 267 del 2000) il Dirigente del Settore Legale, Avv. Diego Maggio, in risposta al quesito più volte sollevato in aula, a seguito della decisione del Presidente Turano che, prima delle dimissioni, di fatto ha svuotato il capitolo relativo al fondo di riserva utilizzando le somma per contributi vari.  Da qui la richiesta avanzata dal Consiglio Provinciale di invio degli atti alla Procura presso la Corte dei Conti , atteso che, secondo Santo Corrente (Insieme per la Provincia) è stata confermata l’illegittimità dei prelievi operati dalla Giunta nella sua ultima seduta perché la concessione di contributi non rientra nelle fattispecie indicate dalla legge e dal regolamento di contabilità. L’unica esigenza straordinaria – ha sottolineato Corrente-era quella che aveva l’ex Presidente Turano di dar vita a provvedimenti a scopo elettorale in quanto avrebbe dovuto dimettersi e candidarsi alle regionali di fine ottobre. Per Francesco Cucchiara (PD), il Consiglio Provinciale deve esprimere tutta la propria indignazione per quello che si è verificato e che sta sottoponendo l’Ente ad una vera e propria gogna mediatica a livello nazionale (giornali e televisioni) che sta facendo di tutta l’erba un fascio.  Anche Cucchiara ha chiesto che tutta la documentazione venga ora trasmessa alla Procura presso la Corte dei Conti. Per il Vice Presidente Giuseppe Ortisi, per il quale il parere fornito dal Dirigente dell’Avvocatura è molto chiaro, il Consiglio Provinciale non ha ancora espresso fino in fondo l’indignazione per quell’ultima seduta in cui la Giunta-Turano ha dilapidato il fondo di riserva. Proprio alla luce del pronunciamento del Settore Legale, Ortisi si è inoltre chiesto come abbia fatto il Commissario Straordinario a giudicare legittime le deliberazioni del 30 agosto. Infine, il Consigliere Maurizio Sinatra, ha espresso, tra l’altro, forte preoccupazione per il fatto che ancora oggi non si adottano i necessari ed opportuni provvedimenti per evitare che quella notte del 30 agosto si traduca in un default finanziario per l’Ente Provincia nonché in un trauma giudiziario per tutti. A giudizio del capogruppo dell’UDC, infatti, la nota del Settore Legale precisa le modalità di utilizzo del fondo di riserva ed è allarmante il ritardo con cui il Commissario Giammanco sta provvedendo all’esame di quegli atti. Questo ritardo, per Sinatra, gioca anche contro il Consiglio che del dovere di vigilanza deve farne una priorità.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings