Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 12 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani, Provincia, Si alla ricapitalizzazione Airgest, - Trapani Oggi

0 Commenti

3

5

4

0

5

Testo

Stampa

Sport
Trapani-Erice

Trapani, Provincia, Si alla ricapitalizzazione Airgest,

27 Novembre 2012 13:20, di Niki Mazara
Trapani, Provincia, Si alla ricapitalizzazione Airgest,
Sport
visite 361

Trapani, 27 Novembre 2012- Costerà un milione trecentosettemilaottantotto euro la ricapitalizzazione della Airgest Spa, società che gestisce l'aeroporto di Birgi, quota che sarà destinata alla acquisizione di 901.440 nuove azioni. La deliberazione del Commissario Straordinario è stata approvata dal consiglio che ha esercitato il diritto di opzione sull’aumento del capitale sociale deliberato dall’assemblea straordinaria dei soci dell’Airgest s.p.a. nella seduta del 9 ottobre scorso - da €5.106.275,05 ad €7.747.399,30 – mediante l’emissione, alla pari, di n. 1.821.465,00 nuove azioni di nominali €1,45 ciascuna. Le motivazioni della ricapitalizzazione dell’Airgest  sono state illustrate  in Consiglio Provinciale dal Presidente Peppe Poma che letto il provvedimento in cui viene resa chiara ed evidente la volontà di non più ripianare eventuali ulteriori perdite d’esercizio rispetto a quelle di cui al piano di riequilibrio economico-finanziario predisposto dalla società Airgest s.p.a. Una decisione che spinge la società di gestione a perseguire in tempi stretti  il pareggio di bilancio. Forti perplessità su questo ennesimo aumento di capitale sono state  espresse da Salvatore Daidone a nome del gruppo del Partito Democratico, che ha sottolineato come  il Consiglio Provinciale sia un organo di controllo ed il suo ruolo non può limitarsi a stornare i fondi di bilancio occorrenti per le ricapitalizzazioni se non viene messo a conoscenza di ciò che realmente accade all’interno di Airgest e non solo per quanto riguarda il capitolo delle assunzioni. Daidone,  nel ricordare come il Presidente  Castiglione non abbi preso parte alla riunione straordinaria sull’Airgest che il Consiglio Provinciale ha tenuto nello scorso mese di settembre, ha sollecitato un incontro con il Commissario Straordinario della Provincia, Luciana Giammanco, al fine di approfondire la questione e di cercare di conoscere almeno l’attività che l’Airgest ha programmato per il 2013 considerato che nulla ancora si sa relativamente al bilancio 2012. Nel suo intervento il consigliere Ignazio Passalacqua ha posto l'interrogativo se  Ryanair intenda ancora mantenere il proprio impegno per l’aeroporto di Birgi, visto che collegandosi con il sito della compagnia irlandese è stato constatato come  sono operativi soltanto una decina dei 25 voli pubblicizzati. Gli   altri, che sono poi quelli più importanti perché internazionali, sono prenotabili soltanto nel periodo estivo (giugno – settembre). Poi, per quanto riguarda la Air One, Passalacqua ha evidenziato l'anomala posizione della compagnia che opera sulla base di Trapani a strappi, in alcuni periodi (estate e Natale) in cui c'è un incremento di traffico, con una logica prettamente commerciale, ma a senso unico. Infine, sugli ultimi avvenimenti riguardanti l’Airgest s.p.a. Giuseppe Ortisi, esponente di SEL, nonché Vice Presidente del Consiglio Provinciale, ha parlato di ripensamento in extremis per quanto concerne la proposta di procedere all’ennesima ricapitalizzazione di Airgest sulla cui complessiva attività manca la dovuta trasparenza. “Dobbiamo mettere le carte in tavola – ha concluso Ortisi - prima della ormai prossima fine del nostro mandato elettorale”. E sempre a   proposito di Airgest, in una nota inviata dal Commissario Giammanco al Sindaco di Marsala Adamo viene manifestato il proprio gradimento nei confronti dell’intenzione espressa nei giorni scorsi dal Comune di Marsala di acquisire una partecipazione azionaria in seno alla società di gestione aeroportuale. Nella nota viene altresì precisato che lo Statuto di Airgest s.p.a. ben consente l’ingresso del Comune di Marsala mediante un aumento del capitale sociale corrispondente alla quota che vorrà sottoscrivere l’Amministrazione lilybetana. L’ultima parola spetta però al Consiglio Provinciale.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings