Trapani Oggi

Trapani supera Bordeaux - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Trapani supera Bordeaux

21 Dicembre 2009 16:28, di Niki Mazzara
visite 607

Trapani, 21 dicembre 2009- Presentato a Palermo EnoS, il nuovo periodico bimestrale di cultura dei vini di Sicilia edito da Edimedia di Palermo, fondata e diretta dal giornalista professionista Dario Pennica, 52 anni. EnoS va ad affiancarsi ai mensili  Sicilia Motori e Sicilia Moto, ed al trimestrale Sicilia Trasporti. La pubblicazione ha tenuto il suo vernissage di esordio a Palazzo d’Orleans, sede dell'Assemblea Regionale Siciliana, nel corso di una manifestazione a cui sono intervenuti l’onorevole Francesco Cascio,  presidente dell'Ars,  Dino Aueci,  presidente dell'Istituto Regionale Vite e Vino, Diego Planeta,  dell’Assovini e titolare di una delle maggiori case vitivinicole siciliane e  Pietro Cirrito,  direttore generale del Banco di Credito Siciliano. Con questa rivista Pennico ha dichiarato di rivolgersi a chi si “affaccia nel mondo dell'enologia”, trattando l'argomento "vino" ma confermando la propria specifica vocazione regionalista. “EnoS, si propone di rendere edotti tutti coloro i quali sono affascinati ed attratti dal mondo del vino, e da quello siciliano in particolare, ma non hanno ancora una sufficiente competenza per apprezzare pubblicazioni fortemente specialistiche. Attraverso la scelta di argomenti proposti in maniera quasi didattica – ha sottolineato Dario Pennica - e scritti dagli esperti collaboratori della rivista in maniera semplice e leggera, contiamo di attrarre lettori che sin qui non erano riusciti a soddisfare la loro curiosità e voglia di sapere. Con il tempo, leggendo EnoS, contiamo di far divenire pure loro competenti ed in grado di districarsi in questo affascinante ma complicato mondo". Intanto, in sede di presentazione una notizia che è un giusto riconoscimento alla quantità ed alla qualità del vino prodotto in provincia di Trapani in cui sette città  più l'isola di Pantelleria, presentano o la più vasta coltivazione di vite al mondo. Una notizia non confermata, viste  le difficoltà di calcolo e di verifica conseguenti alla possibili variazioni di destinazione degli ettari presi in considerazione, ma che appare oramai certa e verosimile e che porterebbe  il distretto del vino trapanese a scavalcare quello ancora più celebre di Bordeaux, ad oggi considerata la capitale mondiale del vino. La notizia si merita un richiamo in copertina della rivista ed un ampio servizio interno.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie