Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 24 Giugno 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani torna, per il decimo anno, patria del cibo da strada con "Stragusto" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

1

Testo

Stampa

barraco
Video
Trapani

Trapani torna, per il decimo anno, patria del cibo da strada con "Stragusto"

23 Luglio 2018 15:40, di Ornella Fulco
Trapani torna, per il decimo anno, patria del cibo da strada con "Stragusto"
Video
visite 300

Una nuova edizione - la decima - di Stragusto, è pronta per cominciare. Il Festival del cibo da strada e dei mercati, in programma a Trapani in piazza ex Mercato del pesce dal 25 al 29 luglio, "scalda i fornelli" - è il caso di dire - per attrarre e prendere per la gola, come fa da tempo, turisti e abitanti della città falcata. "La manifestazione, la prima di questo genere in Sicilia - come ha sottolineato il suo organizzatore Paolo Salerno - rimane viva e molto attesa anzi, negli anni, ha acquisito sempre maggiore attenzione dai media nazionali e internazionali" portando in città migliaia di visitatori. Il cibo, d'altro canto, specie quello cosiddetto "da strada", è espressione e patrimonio delle comunità, è storia ma testimonia anche l'evoluzione delle abitudini e dei gusti. "Stragusto - ha proseguito Salerno - ha molteplici punti di forza, come la bellissima piazza in cui si svolge, un luogo che nasce come mercato e che, durante l'evento, vive la sua dimensione naturale, contribuendo a creare un'atmosfera unica. E poi i tanti produttori di cibo da strada che si sono avvicendati nel corso di questi anni hanno permesso ai visitatori di vivere una particolare esperienza gastronomica, scoprendo tipicità e culture locali ma anche internazionali". Nel 2008 – in un periodo in cui non era ancora scoppiato il boom della cucina e dello street food – quella di Stragusto è stata una scommessa rivelatasi vincente grazie all’impegno, la costanza e la passione per il gusto e per il recupero di antiche tradizioni delle tante persone che hanno contribuito a creare questo Festival. Negli anni la piazza ex Mercato del pesce si è riempita di voci, idiomi, profumi, sorrisi e, soprattutto, di tanti sapori diversi che hanno offerto ai visitatori un’interessante panoramica anche su culture ed etnie molto diverse tra loro. Fra i sapori che si sono avvicendati nel corso di questi dieci anni, ci sono stati, accanto a quelli trapanesi, quelli palermitani, fiorentini, baschi, romani, friulani, panteschi, tunsini, palestinesi, umbri, greci, veneti, senegalesi, indiani, valtellinesi, balcanici, spagnoli. "Il cibo è un patrimonio immateriale della società - ha affermato il sindaco Giacomo Tranchida - e per questo va promosso e diffuso, anche attraverso occasioni come questa, una manifestazione consolidata ed elegante, che rappresenta un'occasione di incontro fra culture e popoli. La piazza ex Mercato del pesce rimane un luogo ideale per accogliere le eccellenze enogastronomiche". Tranchida ha preannunciato che è intendimento della sua amministrazione farla rivivere durante tutto l'arco dell'anno attraverso la messa a sistema della promozione della cultura gastronomica del territorio, anche partecipando ad appositi bandi regionali. Tutti i giorni, dal 25 al 29 luglio, i produttori di cibo da strada, provenienti da diverse regioni d'Italia e dal mondo, proporanno un percorso ideale dove gusto, cultura e tradizioni si intrecciano. Fra le specialità che caratterizzano l'itinerario goloso della manifestazione ci saranno tipicità palermitane, trapanesi, pugliesi, toscane, catanesi, ragusane, tunisine, del Madagascar, rumene. Novità di questa edizione è l’area dedicata al "Wine Tasting" dove sarà possibile gustare i migliori vini del territorio trapanese insieme all'imperdibile tramonto sul mare dalle Mura di Tramontana. Importanti collaborazioni, che faranno da cornice al Festival, sono quelle con Averna, che sarà presente con un truck durante l’intera manifestazione per accompagnare ed esaltare le specialità e far divertire i presenti con giochi a tema e foto ricordo, e con Aperol Spritz che farà tappa a "Stragusto" con il suo Happy tour il prossimo 26 luglio proponendo giochi, drink e divertimento. Media partner della manifestazione saranno il portale di informazione itacanotizie.it e Radio 102 che, anche quest'anno, sarà presente con alcuni dei suoi conduttori per raccontare dal vivo la manifestazione. Ulteriori informazioni sul Festival si potranno trovare sul sito web www.stragusto.it o sulla pagina Facebook www.facebook.com/Stragusto. E', inoltre, disponibile l'applicazione gratuita con tutte le informazioni sull'evento, scaricabile dall'Apple Store o da Google Play. La formula per fruire delle proposte gastronomiche è semplice: le pietanze costano da un minimo di 1 euro ad un massimo di 7 euro e, gettoni alla mano, basta recarsi nei vari stand, scegliendo il proprio percorso gastronomico. I gettoni – in "tagli" da 1 o 2 euro (acquisto minimo 5 euro) - si acquistano alla cassa durante le giornate di svolgimento della manifestazione, oppure in prevendita, a partire da oggi, a Trapani (info point “Trapani, istruzioni per l'uso” in via Torrearsa), Marsala (Egadi Charter) e San Vito Lo Capo (libreria Arcobaleno). Per l’edizione 2018 non mancheranno i sapori di Trapani (la frittura di pesce, la rianata, la caponata, i dolci tipici ecc.; “u purpu” , il polpo bollito nel solco della tradizione; i sapori della Tunisia fra falafel, fricassè, brik e altre specialità; i sapori fiorentini con il panino al lampredotto dello street chef fiorentino Luca Cai che, da dieci anni, è un punto di riferimento della manifestazione. Immancabile il cibo di strada di Palermo, il pane cà meusa e quello con le panelle oltre allo sfincione e altre prelibatezze; altri stand saranno dedicati al “cùscusu” tipico trapanese; i panini con tonno e altri prodotti del territorio di "Assud Cibo da Strada". In degustazione anche i dolci delle feste curati dall’associazione “Profumi di Sicilia” di Calatafimi, i sapori delle Madonie con i dolci tipici e il torrone preparato dal vivo. Un’esperienza particolare – da vedere e da gustare - sarà quella della granita tradizionale, fatta a mano tecnica madonita. Fra le novità di quest’anno: i sapori dalla Romania, i sapori del Madagascar, i sapori catanesi, le scacce ragusane, i sapori pugliesi con le bombette, le delizie trapanesi a cura di Tonino Bellezza, il cibo da strada “Omega Sood” a base di sarde di Sood Sicilian Bistrot. Oltre ai prodotti in degustazione, rigorosamente preparati dal vivo, diversi saranno i momenti di intrattenimento e didattici all'interno dell'evento perché lo street food è un'eredità culturale da tutelare e valorizzare. Dal 25 al 29 Luglio 2018, dalle 18.30 alle 24, quindi, tutti in piazza ex Mercato del pesce per Stragusto!

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Commenti
Trapani torna, per il decimo anno, patria del cibo da strada con "Stragusto"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie