Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 11 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trasporto pubblico urbano, la Uil chiede verifiche su mezzi e personale - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

0

0

0

Testo

Stampa

Editoriale

Trasporto pubblico urbano, la Uil chiede verifiche su mezzi e personale

20 Marzo 2013 14:20, di Redazione
Trasporto pubblico urbano, la Uil chiede verifiche su mezzi e personale
visite 219

Autobus da rottamare di cui si continua a pagare la tassa di proprietà, dotazioni di sicurezza mancanti o incomplete, utilizzo di personale comunale generico al posto degli autisti, queste alcune delle contestazioni che il segretario provinciale di Uil Fpl Giorgio Macaddino affida ad una missiva indirizzata al sindaco di Marsala e al responsabile del servizio di trasporto urbano Sma. Secondo Macaddino sarebbero dodici i mezzi, ormai in disuso, su cui l'amministrazione comunale continua a pagare la tassa di proprietà perché i bus sono ancora provvisti di targhe. "Se questa notizia fosse confermata - sottolinea il segretario provinciale Uil Fpl, "si potrebbe profilare un danno erariale per il Comune". "Chiediamo di  verificare  se  gli  altri  autobus  sono  dotati  di  triangolo, giubbotto, cassetta  medica e ogni altro materiale previsto dal Codice della Strada - continua Macaddino - se i sedili del posto di guida sono inamovibili, se i contachilometri, gli indicatori di velocità e gli sbrinatori sono, come riferito, in atto non funzionanti", e segnala perfino le targhe dei mezzi su cui effettuare i controlli richiesti.  In uno dei bus attualmente utilizzati per il trasporto pubblico in città la pioggia entrerebbe dal tetto, mentre sulla maggior parte dei mezzi gli specchietti retrovisori del lato destro non sarebbero utili ad assicurare una corretta visibilità. L'organizzazione sindacale contesta all'amministrazione comunale l'utilizzo come autisti di "dipendenti in possesso di un contratto di lavoro degli Enti  locali, tramite l'affidamento ad una società  onlus,  e  sotto  forma  di  volontariato", scelta che avrebbe "di  fatto escluso la possibilità di dare continuità lavorativa a lavoratori  che  hanno partecipato ad una selezione pubblica con relativa graduatoria per svolgere l'attività di autisti con contratto di autoferrotranvieri". La Uil Fpl si dichiara disponibile  ad  un  confronto  per  valutare,  "qualora  l'amministrazione revocasse  in  autotutela l'affidamento all'associazione   di   volontariato, seppur   aggiudicata con procedure ad evidenza pubblica, una cessione del ramo di azienda che renderebbe giustizia e continuità lavorativa agli operatori in atto esclusi dal processo produttivo scaturente dalla graduatoria citata".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings