Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 02 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trovano la loro vittima sul web e gli estorcono denaro, arrestati un 19enne e un 17enne - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

1

1

1

Testo

Stampa

Cronaca
Marsala

Trovano la loro vittima sul web e gli estorcono denaro, arrestati un 19enne e un 17enne

10 Gennaio 2018 11:33, di Ornella Fulco
Trovano la loro vittima sul web e gli estorcono denaro, arrestati un 19enne e un 17enne
Cronaca
visite 444

Tutto è partito da un contatto sul web. Qualche scambio di battute e, come spesso avviene, nel giro di pochi giorni la decisione di incontrarsi per trasformare l’amicizia da virtuale a reale. Èstato così che, la sera dello scorso 13 dicembre, per un giovane castelvetranese, recatosi a Marsala per incontrare i due amici conosciuti on-line , è iniziato un vero e proprio incubo a cui hanno messo fine i Carabinieri. Presentatosi sul luogo fissato per l’incontro, nel centro di Marsala, il giovane è stato aggredito dai due che, dopo averlo minacciato e picchiato,  lo  hanno costretto a consegnare il portafogli e il borsello contenente vari oggetti personali per poi dileguarsi. L’indomani il ragazzo, ancora provato da quanto subito la sera precedente, ha trovato il coraggio di presentare denuncia ai Carabinieri che hanno subito avviato le indagini. Nel frattempo, già nella giornata seguente, i due giovani, non soddisfatti di quanto gli avevano sottratto, lo hanno contattato nuovamente chiedendogli 3.000  in cambio della restituzione del borsello. La sera stessa, all’incontro concordato a Marsala in via Dante Alighieri, oltre al giovane erano presenti anche i militari del Nucleo Operativo di Castelvetrano che, al momento giusto,  sono intervenuti e hanno bloccato il 19enne incensurato  marsalese Gabriele D’Avaro. Il ragazzo ha cercato in tutti i modi di opporre resistenza e fuggire come, nell'immediatezza, è riuscito a fare il complice, poi identificato nel 17enne marsalese B.S.K. Anche quest’ultimo, denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Palermo, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice che ne ha disposto il trasferimento al “Malaspina” di Palermo.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings