Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 17 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trovato con la cocaina, prende a calci e pugni i carabinieri e tenta di scappare - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani-Erice

Trovato con la cocaina, prende a calci e pugni i carabinieri e tenta di scappare

14 Maggio 2021 13:04, di Redazione
Trovato con la cocaina, prende a calci e pugni i carabinieri e tenta di scappare
Cronaca
visite 2055

Un 33enne di Trapani è stato arrestato dai carabinieri di Erice con l'accusa di danneggiamento, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. L'uomo è stato fermato dai militari dell'arma con in tasca mezzo grammo di cocaina. Per non farsi identificare prende a calci e pugni i carabinieri e tenta la fuga. E' stato però bloccato dai militari e arrestato. Si tratta di un pregiudicato C.S., di Trapani.I carabinieri di Erice, nel corso di un’attività antidroga, hanno sottoposto ad un controllo il 33enne a causa dell’evidente stato di alterazione psicofisica in cui si trovava: lo stesso è stato trovato in possesso di mezzo grammo di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Vistosi ormai scoperto, nel tentare di far perdere le proprie tracce e sottrarsi all’identificazione, l’uomo si è scagliato contro i Carabinieri aggredendoli con calci e pugni e rivolgendo loro frasi minacciose. Nella circostanza, l’uomo ha danneggiato il tergicristallo di un’autovettura di servizio dell’Arma mentre un’altra, raggiunta da un violento calcio, ha riportato delle ammaccature sulla portiera. La reazione violenta  è proseguita anche all’interno dell’autovettura di servizio nonostante l’adozione della misura coercitiva delle manette, necessaria a causa della forte resistenza posta in essere dal soggetto.
Con grande professionalità e notevoli sforzi, il personale è riuscito a svolgere gli accertamenti del caso al termine della quali l’uomo è stato dichiarato in arresto. Nello stesso contesto operativo, l’arrestato è stato anche segnalato alla competente Autorità Amministrativa come assuntore non terapeutico di sostanze stupefacenti.
Al termine delle operazioni, alcuni militari dell’Arma hanno dovuto far ricorso alle cure del locale Pronto Soccorso per le lesioni subite.
Nella giornata di ieri, presso il Tribunale di Trapani, si è svolta l’udienza di convalida che ha disposto nei confronti dell’arrestato la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria oltre alla sospensione immediata del reddito di cittadinanza.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings