Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Turisti in aumento e una "stagione" lunga 8 mesi - Trapani Oggi

0 Commenti

5

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
San Vito Lo Capo

Turisti in aumento e una "stagione" lunga 8 mesi

07 Aprile 2015 08:04, di Niki Mazara
Turisti in aumento e una "stagione" lunga 8 mesi
Attualità
visite 289

Aumentano i turisti a San Vito Lo Capo e anche i giorni di permanenza media dei visitatori. A parlare sono i dati elaborati dall'ufficio statistica della ex Provincia regionale di Trapani che registrano, nel 2014, un incremento delle presenze turistiche nella località balneare del 17 per cento pari a 648.294 unità e un aumento degli arrivi del 10 per cento, pari a 129.897 persone. L’indice di permanenza media si attesta a circa 5 giorni a fronte dei 3,5 giorni registrati in provincia di Trapani e dei circa 3 in Sicilia. Il dato è ancora più confortante se si confrontano le performance turistiche della cittadina nell'ultimo triennio, (2012-2014) rispetto al resto della provincia di Trapani e del territorio siciliano. In questo arco temporale, infatti, gli arrivi a San Vito Lo Capo sono cresciuti, in media, di oltre il 25 per cento, quasi tre volte di più rispetto a quelli del resto del territorio trapanese e dell’Isola. Le presenze, sempre nello stesso triennio, sono cresciute in media del 26 per cento, quasi il doppio rispetto alla provincia di Trapani ( 13 per cento) e cinque volte di più rispetto alla media delle presenze turistiche complessive in Sicilia ( per cento). Risultati che, ovviamente, inorgogliscono gli operatori turistici e commerciali e l'amministrazione comunale di San Vito Lo Capo. “Le circa 750 mila presenze annue nel nostro comune - commenta il sindaco Matteo Rizzo - considerando anche i turisti che soggiornano nelle case private, fanno della nostra cittadina una delle più importanti destinazioni della Sicilia”. Inoltre, grazie ad un piano di destagionalizzazione perseguito, ormai, da tempo, la stagione turistica si è estesa ben oltre i tradizionali due-tre mesi estivi raggiungendo gli otto mesi l’anno, da aprile a novembre. A settembre, sempre secondo i dati forniti dalla ex Provincia regionale di Trapani, gli arrivi sono ormai pari al 18 per cento del totale annuo e hanno quasi raggiunto quelli di luglio (19 per cento) e anche per le presenze i dati sono molto positivi, con il 17,7 per cento del totale annuo a settembre a fronte del 20 per cento di luglio. Il merito è certamente, oltre che del clima ancora prettamente estivo, del "Cous Cous Fest” che, da ben 18 anni, si svolge a San Vito Lo Capo proprio in quel mese e che riesce ad attrarre flussi turistici che sono, addirittura, superiori alle presenze turistiche annue a Pantelleria (102.898) o ad Erice (90.022). “Il successo del 'modello' San Vito lo Capo - spiega l’assessore regionale al Turismo Cleo Li Calzi - è il frutto della capacità virtuosa di valorizzare il territorio con le sue risorse naturali, le tradizioni e le eccellenze della terra promosse e messe a sistema da una collaborazione tra istituzioni pubbliche ed imprenditoria privata che ha saputo portare questa realtà alla ribalta del mercato turistico nazionale ed internazionale”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings