Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 27 Novembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Un pari e salvezza matematica ad Avellino per il Trapani Calcio - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

2

1

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Un pari e salvezza matematica ad Avellino per il Trapani Calcio

16 Maggio 2015 17:24, di Salvatore Morselli
Un pari e salvezza matematica ad Avellino per il Trapani Calcio
Sport
visite 371

Un gol di Caldara sui titoli di coda consegna il pareggio al Trapani e la salvezza matematica ad una giornata dalla fine, anche se gli scontri in calendario avrebbero decretato ugualmente la salvezza granata. Ma sopratutto quello che conta è essere riusciti a conquistare finalmente un punto fuori casa (il nono della stagione), che è poi quello topico di una stagione non certo esaltante, che ha visto l’esonero di “Fergusson” Boscaglia e l’avvento sulla panchina di Serse Cosmi. Un rete di testa che fa giustizia del vantaggio dei padroni di casa ottenuto su una azione confusa con un presunto fallo su Marcone schierato al posto di Gomis a causa di un infortunio in fase di riscaldamento- Si inizia a piccolo trotto con il Trapani che controlla il gioco e con l’Avellino che cerca di uscire per offendere la porta difesa da Marcone. Poi all’13’ Mokulu ha una buona occasione ma mette la palla debole tra le braccia di Marcone. Al 24’ Barillà va al tiro ribattuto, riprende palla Falco, ma la palla va fuori. Lo stesso Falco al 27’ con un gran tiro a giro manda la palla di un nulla sopra la traversa. Per l’Avellino ci pensa Zito al 31’ con un gran tiro rasoterra che rimbalza davanti a Marcone che riesce a deviarlo. La partita va avanti senza sussulti e si va al riposo sul risultato a reti inviolate. Al ritorno in campo al 49’ Falco appena fuori area impensierisce Frattali che devia in angolo. Al 55’ cross da destra con Marcone che interviene saltando male e Sbaffo mette dentro. I granata protestano per una carica su Marcone ma per l’arbitro tutto regolare. Al 65’ Cosmi chiama a sé Curiale, evanescente, e manda in campo Basso. Il Trapani dimostra che non ci sta e prova a riequilibrare ma al 75’ ancora gli irpini pericolosi con Mokulu il cui tiro si stampa sulla traversa. Lo stesso Mokulu va vicino al raddoppio al 87’ ma sulla linea di porta salva Caldara che al 95’ consegna il punto della salvezza matematica andando a staccare di testa in area irpina deviando in rete una punizione di Falco. Finisce con i granata in festa che acquisiscono la certezza di disputare il prossimo anno ancora una volta il campionato di serie B. Avellino – Trapani 1--1 Avellino: Frattali 6,5, Visconte 6 ( 80’ Bittante 6) , Ely 6, Pisacane 6, Alimici 6, Arini 6, Zito 6,5 , D'Angelo 6 (75’Kone 6) , Sbaffo 6,5, Mokulu 6. ( 90’ Comi s.v.) Castaldo 6. All. Massimo Rastelli a disposizione: Gomis, Fabbro, Comi, Regoli, Vergara, Bittante, Kone, Angeli, Trotta. Trapani: Marcone 5,5, Daì 5,5 (87’ Malele s.v.) , Pagliarulo 6, Caldara 7 , Rizzato 6,5, Scozzarella 6, Ciaramitaro 6 ( 76’ Citro 6) Barillà 6, Falco 6,5 , Nadarevic 6, Curiale 5 ( 65’ Basso 6) All. Serse Cosmi a disposizione: Ferrara, Perticone, Lo Bue, Basso, Feola, Aramu, Abate, Citro, Malele. Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce; assistenti Maurizio De Troia di Termoli e Lorenzo Gori di Arezzo; quarto uomo Matteo Proietti di Terni Rete Sbaffo al 55’, Caldara al 95’ Note Recupero 1/5 angoli 7 a 6 per Avellino , ammoniti Marcone, Barillà , Daì per il Trapani, Visconti , Zito per l’Avellino

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings