Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 23 Agosto 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Una norma leghista riduce le quote tonno a Favignana - Trapani Oggi

0 Commenti

1

0

0

0

0

Testo

Stampa

barraco
Attualità
Favignana

Una norma leghista riduce le quote tonno a Favignana

31 Maggio 2019 15:22, di Salvatore Morselli
Duro attacco di Micciché, Pellegrino e Mancuso alla Lega e Salvini
Attualità
visite 3282

Gianfranco Micciché, presidente dell’ Assemblea Regionale Siciliana, da qualche tempo ha mostrato di non essere tenero nei confronti della Lega e del vice premier Salvini.
Ora, un nuovo attacco ai “figli del Carroccio”.Lo spunto viene dalla decisione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che ha approvato una norma proposta dal sottosegretario Franco Manzato, trevigiano, con cui si procede alla assegnazione delle quote tonno da pescare, assegnazione che, dice Gianfranco Micciché, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana,  penalizza le Egadi.
“ Oggi è morta la Tonnara di Favignana. Lo ha deciso un sottosegretario della Lega e la cosa - credetemi - non mi da pace. L'azienda Nino Castiglione, con un enorme sforzo economico e con il sostegno della giunta Musumeci, - scrive Micciché -  aveva da poco riaperto la storica struttura dando lavoro a centinaia di maestranze, restituendo al mondo una tra le più grandi tonnare del Mediterraneo e dal passato glorioso. Soltanto un leghista di Oderzo, comune che dista 50 chilometri dal mare, uno che non sa neanche cosa sia il mare - figuriamoci l'industria conserviera ittica - poteva rendersi protagonista di una distribuzione delle quote tonno a totale svantaggio di Favignana".Sulla vicenda interviene anche il deputato marsalese Stefano Pellegrino.
"  Una Regione vocata alla Pesca come la Sicilia, con una tradizione di saperi, usi e tecniche che si tramandano nonostante le difficoltà di un comparto sempre più sterile, non può subire l'affronto di una ripartizione delle quote tonno per ciò che concerne la Tonnara di Favignana, che ne mortifica e compromette l'attività futura. Invito il Sottosegretario leghista Manzato a riflettere sull'infelice riduzione, perché da marsalese, non posso accettare che si leda così l'economia di un territorio". 
Gli fa eco il collega all'Ars MIchele Mancuso, anche lui di Forza Italia:  "Il Sottosegretario leghista Manzato, ha gettato la maschera mostrando il reale volto del suo Partito, a cominciare da quello del suo leader, Matteo Salvini, considerando il Sud come terra di conquista, da depredare e sfruttare all'occasione. La cosa si sta verificando puntualmente con la Tonnara di Favignana, a rischio chiusura a causa della ridicola ripartizione delle quote Tonno, umiliante per un'Isola come la nostra. Evidentemente lo 'Stronzo' della Lega non era solo uno". 
Parole pesanti come quelle con cui Micciché sferra l'attacco politico.
"Continuiamo così, continuiamo a votare Lega e Salvini, consegniamo le chiavi del Paese a gente che affama il Sud: facciamoci del male”.per poi lanciare  un appello a “  tutti i deputati siciliani a Roma, di qualsiasi schieramento o partito, ad inchiodare alle sue responsabilità l'uomo di Salvini e a chiedere una immediata revisione della distribuzione delle quote tonno”.
 
 

© Riproduzione riservata

Commenti
Una norma leghista riduce le quote tonno a Favignana
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie