Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 17 Giugno 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Veliero con droga a bordo: arrestati tre mazaresi - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

barraco
Cronaca
Mazara del Vallo

Veliero con droga a bordo: arrestati tre mazaresi

03 Giugno 2019 18:47, di Redazione
Veliero con droga a bordo: arrestati tre mazaresi
Cronaca
visite 4730

Non erano nella Polinesia francese per un viaggio di piacere  ma per trafficare droga, nella fattispecie cocaina.  
Per questo motivo le autorità francesi hanno proceduto all'arresto di due skipper mazaresi, incensurati, ed a un loro concittadino con  precedenti per traffico di droga.
I tre  sono rimasti incastrati nella indagine, coordinata dall'Interpol che  ha accertato che la droga, ben 436 kg,  era a bordo di un veliero che si trovava nelle acque della Polinesia Francese.
L'inchiesta, che ha portato al sequestro della cocaina e all'arresto dei tre mazaresi, di cui le autorità locali non hanno diffuso i nomi, è stata coordinata dal Procura di Papeete.A seguito di quanto avvenuto in acque francesi,   la  Squadra Mobile di Trapani, guidata da Fabrizio Mustaro, ha proceduto ad effettuare  una serie di perquisizioni nelle abitazioni dei due skipper mazaresi incensurati e dell’altro mazarese.
La barca a vela era partita da Panama con a bordo i tre siciliani ed un peruviano e si era ancorata nell’atollo Apataki, nell'arcipelago di Tuamotu.
Dalla perquisizione effettuata è stato accertato che parte della cocaina era nascosta in una intercapedine dell'imbarcazione mentre  il rimanente è stato scoperto a seguito di una perquisizione più accurata, è stato rinvenuto Per i quattro, accusati di traffico internazionale di droga, si profila una pena detentiva fino a 30 anni.
                                                                                                          

© Riproduzione riservata

Commenti
Veliero con droga a bordo: arrestati tre mazaresi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie