Trapani Oggi

Verso Trapani-Como, Cosmi: "Vogliamo fare buon calcio e vincere" - Trapani Oggi

Trapani | Sport

Verso Trapani-Como, Cosmi: "Vogliamo fare buon calcio e vincere"

07 Febbraio 2016 14:54, di Ornella Fulco
visite 728

Consueta conferenza stampa pre partita per mister Cosmi in vista del match di domani contro il Como in programma alle 20.30 allo Provinciale dove sono...

Consueta conferenza stampa pre partita per mister Cosmi in vista del match di domani contro il Como in programma alle 20.30 allo Provinciale dove sono in programma, data l'atmosfera carnevalesca, una serie di iniziative collaterali, tra cui la sfilata di tutti bambini in maschera presenti allo stadio. Occasione speciale anche per i tre vincitori del walk about messo in palio con l’estrazione tra tutti gli acquirenti dei prodotti dolciari natalizi del Trapani Calcio che potranno visitare gli spogliatoi e l’area stampa e assistere alla fase di riscaldamento delle squadre a bordo campo. "E' una partita in posticipo - ha esordito mister Cosmi - e, quindi, per quello che può servire in questo momento, conosciamo i risultati delle altre squadre. Il nostro obiettivo è di interpretare bene la partita e farla nostra, esprimendo anche un buon calcio, ma sappiamo che incontreremo una squadra, profondamente rinnovata nell'organico rispetto a quella che abbiamo incontrato in Coppa Italia e in campionato, con un allenatore diverso, che farà di tutto per far suo l'incontro. I loro valori sono nettamente migliorati rispetto al passato. Il Como arriva da cinque risultati utili che hanno un significato importante in un campionato come questo. Per mia natura le partite hanno tutte lo stesso significato, a prescindere dalla squadra che incontriamo, quindi è una squadra che temo come è giusto temerla ma lo faccio con tutte le avversarie". Cosmi ha risposto anche sui nuovi arrivi in casa granata. "Noi ci siamo completati, diciamo, non abbiamo ancora la consapevolezza, anche se dentro di noi sappiamo chi siamo, di poter dire ci siamo rafforzati. Ma questo non lo può dire nessuna squadra. Solo a fine campionato si potrà dire se le operazioni effettuate sono risultate vincenti o meno, dipenderà da diverse partite. Non mi incanta, per i nuovi, una buona prestazione di impatto come non mi preoccuperebbero eventuali difficoltà iniziali. I giocatori andranno valutati in questi mesi che rimangono da qui alla fine. Abbiamo operato nel reparto dove era giusto che operassimo: con Nizzetto a centro campo e con Camigliano in difesa andremo a compensare l'assenza di Basso e la partenza di Sodinha". Come sua abitudine il mister granata ha glissato sulle domande mirate a scoprire quale sarà la formazione in campo domani sera al Provinciale ma ha confermato che tutti e quattro i nuovi sono tra i convocati. Tra i pali ci sarà di nuovo Andrea Fulignati. "Io so che il ruolo del portiere è molto delicato - ha detto Cosmi - rispetto a quello degli altri giocatori. Negli altri reparti puoi dare un turno di riposo, alternare durante la partita, puoi utilizzare un giocatore in un ruolo o in un altro, con il portiere si tratta di fare scelte drastiche, o gioca uno o gioca l'altro. Ho parlato con Nicolas prima della partita di Lanciano e lui ha capito i motivi della scelta. Lui ha tirato bene la carretta per tanto tempo, adesso avrà il tempo per respirare e recuperare. Fulignati si è sempre impegnato come secondo ma anche col desiderio di essere preso in considerazione, è venuto il suo momento e l'ha sfruttato bene ma questo non deve significare che tutto è fatto. I 'problemi' per lui iniziano adesso, gli esordi spesso sono positivi ma il difficile arriva dopo e lui dovrà dimostrare quello che vale". Solo una scelta di tipo tattico dietro la partenza di Nadarevic: "Lui è andato a vivere un'esperienza diversa in una società che ha anche ambizioni diverse dalle nostre. Lì può giocare in un sistema tattico che può esaltare le sua caratteristiche", ha precisato Cosmi che ha sottolineato come il giocatore abbia giocato quest'anno "solo dieci partite su ventitrè, è bene non scordarselo". "Io - ha proseguito a proposito del mercato appena concluso - sono grato a quello che la società ha fatto, nella persona del ds e del presidente che ha consentito determinate operazioni. Noi abbiamo bisogno di giocatori che, venendo al Trapani, diventino importanti, si mettano in mostra. Come è successo quest'anno con Coronado. Avremmo potuto farci attrarre da scelte diverse ma sarebbe stato un male per noi e per i giocatori stessi. Abbiamo puntato su giocatori che abbiano qualità e che, anche se arrivano da categorie inferiori, possono trovare qui l'occasione per mostrare ciò che valgono. Pensate al caso di Lapadula, che giocava in Lega Pro ed è esploso a 25 anni". In caso di vittoria il Trapani potrebbe trovarsi all'8° posto in classifica, cioè in zona playoff. "L'errore enorme che potremmo fare - ha sottolineato Cosmi - è quello di guardare adesso la classifica, è normale, certo, che la guardiamo, abbiamo avuto due giorni per farlo, io mi auguro però che la guardino non soltanto i giocatori e l'allenatore". Secco "no comment", invece, su Terlizzi che non sarà tra i convocati. "Da oggi fino alla fine non risponderò a domande su di lui. Non lo faccio per sviare o evadere dall'argomento, Christian lo sa. E' fuori dal contesto che io in ogni conferenza stampa debba spiegare se e perché è o meno tra i convocati". Ma i tifosi vogliono sapere, è stato obiettato. "Ai tifosi non gliene frega niente - ha detto Cosmi - non di Terlizzi, dico, ma di sapere il perchè, i tifosi vogliono vedere vincere il Trapani. I gossippari, invece, vogliono per forza trovare il problema, basta, Terlizzi non è convocato. Credo sia sufficiente. Tutte le chiacchiere - ha concluso - rischiano di annacquare quello che deve fare la squadra. Conta solo chi gioca ed è a me, che piaccia o meno, che si deve fare riferimento in tal senso". Sono ventitrè i calciatori convocati da Cosmi per la gara, valevole come 25ª giornata del campionato. Portieri?: 1. Nicolas, 12. Geria, 31. Fulignati; ?Difensori?: 2. Perticone, 3. Daì, 4. Pagliarulo, 6. Scognamiglio, 13. Fazio, 23. Camigliano, 28. Pastore, 29. Rizzato, 32. Accardi; ?Centrocampisti?: 5. Scozzarella, 17. Barillà, 20. Coronado, 21. Nizzetto, 24. Raffaello, 27. Eramo, 30. Cavagna; Attaccanti: 8. Montalto, 10. Petkovic, 18. Citro, 36. De Cenco. Nell’ambito della iniziativa B Solidale, da questa partita anche il Trapani, così come tutti i Club di serie B, sostiene la "Parent Project" onlus, associazione di genitori di bambini e ragazzi affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Nel cerimoniale d’ingresso in campo i capitani delle due squadre e i giudici di gara indosseranno le maglie dell’associazione. Ad arbitrare l'incontro sarà Marco Serra, della sezione AIA di Torino, assistenti di gara Marco Chiocchi di Foligno e Francesco Fiore di Barletta; quarto ufficiale Salvatore Guarino di Caltanissetta.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie