Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 26 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Vertenza Call center Multimedia Planet, lavoratore lamenta ritardi e informazioni poco chiare - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Vertenza Call center Multimedia Planet, lavoratore lamenta ritardi e informazioni poco chiare

24 Novembre 2016 14:43, di Redazione
Vertenza Call center Multimedia Planet, lavoratore lamenta ritardi e informazioni poco chiare
Attualità
visite 501

Sulla vertenza che riguarda il recupero dei crediti vantati nei confronti della società da parte degli ex dipendenti del call center "Multimedia Planet" di Trapani, riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera di uno degli ex lavoratori. "Il 3 novembre 2016 - scrive l'uomo, che preferisce mantenere pubblicamente l'anonimato - insieme ad un gruppo di ex-lavoratori, abbiamo chiesto un incontro “urgente” con il Prefetto di Trapani e, con l’occasione, cogliamo pubblicamente l’occasione per rinnovare la necessità di un incontro. Oggi dopo la sentenza del 14 e/o del 29 Luglio presso il Tribunale di Vibo Valentia la nostra pratica sembra avere dei risvolti. Gli assistiti dal legale CISL avranno un incontro per l’inoltro dei documenti necessari per accedere al Fondo di Garanzia INPS il giorno 26 Novembre alle ore 10.30 in via Conte Agostino Pepoli al civico n 154. Gli assistiti dal legale CGIL avranno, invece, incontro per la stessa motivazione presso la sede CGIL di via Garibaldi il giorno 5 Dicembre alle ore 10.30. Gli assistiti UIL risulta che hanno già compilato i documenti necessari durante i mesi estivi di quest’anno. I lavoratori - si legge nella nota - AUSPICANO la presenza dei rispettivi legali, considerando, ad oggi, la difficoltà a ricevere informazioni dirette per avere chiara la modalità di accesso al Fondo di Garanzia e per tutte le domande e le opportune risposte. Dopo la sentenza del 14 e/o del 29 Luglio presso il Tribunale di Vibo Valentia la nostra pratica ha subito un blocco ma non abbiamo avuto, finora, la motivazione di tale blocco perché dalle tre sigle sindacali, e dai loro legali, arrivavano informazioni contrastanti. Dapprima venne riferito che accadde a causa della scarsa collaborazione del curatore fallimentare, poi a causa di un errore di “privilegio” che avrebbe respinto le domande di accesso al fondo di garanzia, poi a causa di errori di conteggio e poi a causa dei tempi burocratici. Presso lo studio del curatore abbiamo ricevuto informazione che la documentazione si trovava da tempo sulla piattaforma FallCO e che era già possibile inoltrare domanda all’INPS per il recupero del credito e in presenza di tutte queste informazioni, che risultavano contrastanti, era difficile capire chi stava dando un informazione corretta e chiara". "I lavoratori - conclude l'ex dipendente della Multimedia Planet - apporranno le firme, con la speranza che le pratiche vengano inoltrate una volta per tutte e non bloccate ulteriormente (come già del resto accaduto agli assistiti dall’avvocato UIL) con un possibile rischio di prescrizione (?)per i crediti da lavoro!".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings