Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 25 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Vicenda Erice. Nell'ordinanza spunta il nome di Giacomo Tranchida. "Per lui - si legge - si procede separatamente" - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Vicenda Erice. Nell'ordinanza spunta il nome di Giacomo Tranchida. "Per lui - si legge - si procede separatamente"

09 Luglio 2020 16:14, di Redazione
Vicenda Erice. Nell'ordinanza spunta il nome di Giacomo Tranchida. "Per lui - si legge - si procede separatamente"
Cronaca
visite 3777

Leggendo le carte del provvedimento sull'inchiesta sui parcheggi ad Erice, che stamane ha coinvolto, il sindaco Daniela Toscano, il fratello Massimo, consigliere comunale ad Erice, e il marito del sindaco Rallo, si legge che anche il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, è indagato. Per lui si procede però separatamente. L'indagine prende lo spunto da una conferenza-stampa congiunta con Daniela Toscano che si tenne il 13 febbraio del 2019 mentre infuriavano le polemiche sul sindaco di Erice . In quella occasione Tranchida attaccò l’imprenditore Riccardo Agliano (l'imprenditore che con la sua denuncia, ha fatto scoppiare lo scandalo del parcheggio). Tranchida in quella occasione pubblicamente diede del “pregiudicato e del fallito” all'imprenditore Agliano e ne storpiò anche il nome “mi pare si chiami Aglianico, Allanico, barbarossa, barbaverde”.  Tranchida fu pesantissimo nei confronti dell'imprenditore Agliano, che aveva denunciato, un possibile abuso da parte degli amministratori del Comune di Erice. Lo definì "esponente di una vecchia cultura politica". Uno di quelli che "se non conseguo un mio interesse, animo chissà quale tipo di pressioni e denunce". Il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida si difende scrivendo ... " non ricordo di aver ricevuto alcun avviso di garanzia al riguardo...Manifesto grande sorpresa per l’evolversi degli accadimenti ultimi ericini che compromettono l’onorabilità della sindaca Toscano e del fratello consigliere, che invece ho avuto modo di conoscere sotto ben altro profilo etico anche relativamente alla controversa vicenda dei parcheggi. Rispetto il lavoro della Magistratura in tutte le sue sedi, anche quelle prossime a cui mi risulta abbiano adito le parti interessate ..affido alla coscienza e all’etica politica degli interessati la forza per chiarire e fugare ogni qualsivoglia dubbio che genera stupore politico e preoccupazione sociale”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings