Trapani Oggi

A Sineflor la seconda mostra pomologica per testare i pomodori - Trapani Oggi

Dublino | Cultura

A Sineflor la seconda mostra pomologica per testare i pomodori

13 Febbraio 2013 15:38, di Niki Mazzara
visite 804

Si č svolta a Petrosino nella sede della “Trapani Piante Ornamentali”, in contrada Ferla la seconda mostra pomologica realizzata nell'ambito del proge...

Si è svolta a Petrosino nella sede della “Trapani Piante Ornamentali”, in contrada Ferla la seconda mostra pomologica realizzata nell'ambito del progetto “Sineflor”, che prevede l’utilizzo di fondi europei per l’attuazione di sperimentazioni volte ad introdurre innovazioni in agricoltura. L'iniziativa, realizzata da una serie di aziende locali e istituti di ricerca del settore è volta ad individuare sinergie e innovazioni nell'orto-floricoltura. I frutti di quattro diverse varietà ibride di pomodori sono stati l’oggetto di studi e analisi per il team scientifico, presieduto dal Dott. Fabio De Pasquale, già ricercatore CNR. Durante la mostra i presenti, tramite un panel test hanno potuto appurare le caratteristiche morfologiche, organolettiche ed alimentari dei frutti dei diversi ibridi, esaminando le innovazioni di prodotto dei pomodori coltivati nelle serre dell'azienda capofila del progetto. A presentare i risultati in itinere dell’azione “Pomodoro” oltre al responsabile scientifico Fabio De Pasquale, il professore Fabio D’Anna, dell'università degli studi di Palermo, la dottoressa Eleonora D’Anna Partner “Certa” e l’agronomo Giacomo Trapani, partner dell’ATS e responsabile dell’azione “pomodoro”. Fra le prime novità il miglioramento qualitativo del prodotto rispetto allo standard del pomodoro siciliano, anche grazie all'introduzione di una significativa componente di selenio nel frutto, che notoriamente ha proprietà benefiche antiossidanti e anti invecchiamento. Partner del progetto “Sineflor”, oltre al Capofila “Trapani piante ornamentali soc. coop.”, sono: la Metalmeccanica Renda, l’Istituto di Genetica Vegetale del CNR, la società Centri Regionali per le tecnologie Agroalimentari “CE.R.T.A”., la società Agricola Trapani Srl, l’impresa agricola Trapani Giacomo, la Confederazione Italiana Agricoltori, l’impresa agricola Pipitone Nicolò, l’impresa agricola Zerilli Fabrizio, il consorzio di ricerca Bioevoluzione Sicilia “BES”, l’impresa Liccardi Alfredo e l’impresa Agile srl.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie