Trapani Oggi

Asp Trapani, nuovo angiografo per ospedale Abele Ajello - Trapani Oggi

Mazara del Vallo | Salute

Asp Trapani, nuovo angiografo per ospedale Abele Ajello

22 Febbraio 2022 17:48, di Redazione
visite 3430

L’attivazione dell’apparecchiatura sarà utilizzata prevalentemente in ambito cardiologico

L’Asp di Trapani, con la ratifica dell’ordinativo di  acquisto, ha completato l’iter amministrativo per l’acquisizione di un angiografo fisso cardiologico di ultima generazione destinato al presidio ospedaliero “Abele Ajello” di Mazara del Vallo.

L’attivazione dell’apparecchiatura, operativa al completamento delle opere propedeutiche all’istallazione e che sarà utilizzata prevalentemente in ambito cardiologico, si inserisce in un più ampio programma di generale potenziamento tecnologico di diagnosi e cura, previsto dalla direzione aziendale.

“La nuova dotazione tecnologica, sollecitata a livello locale anche dal Nursing Up e da alcune associazioni culturali mazaresi, va a potenziare la dotazione dell’Abele Ajello, consentendo tra l’altro lo sviluppo di attività diagnostiche e di cura nell’ambito dell’elettrofisiologia e elettrostimolazione cardiaca sempre più qualificate”, ha detto il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Paolo Zappalà.

Pandemia, angiografo, personale, piano aziendale e sviluppo dell'ospedale Abele Ajello. Sono stati i temi  al centro dell'incontro tra il sindaco Quinci ed il commissario dell'Asp Zappalà. 

"Ho chiesto di incontrare il commissario straordinario dell'Asp di Trapani, Paolo Zappalà, per fare il punto su alcune questioni che destano l'attenzione e talvolta la preoccupazione di operatori sanitari ed utenti. In particolare abbiamo analizzato le prospettive del nostro ospedale, le questioni angiografo, personale, terapia intensiva e la piena attuazione del piano aziendale. Abbiamo in pratica espresso le richieste della comunità che è sempre attenta e vigile sulla piena funzionalità del nostro ospedale".

Lo ha detto il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, rendendo noto l'esito del cordiale incontro al Palazzo di CittĂ  con il commissario straordinario dell'Asp di Trapani.

Il commissario ZappalĂ  ha fatto il punto sulla pandemia, sottolineando il programma di "ritorno alla normalitĂ " dichiarandosi fiducioso che nelle prossime settimane potrĂ  essere chiuso il reparto Covid (32 posti letto) allestito nel presidio ospedaliero.

Per quanto riguarda la UOC Anestesia e Rianimazione, il commissario Zappalà ha riferito al sindaco che nei mesi scorsi l’Azienda ha provveduto ad espletare il concorso e a nominare il direttore della struttura, il dottore Francesco Damiani e che alla cessazione dello stato d’emergenza si potrà dare il via ai lavori per realizzare 6 posti di Terapia Intensiva previsti nell’area attualmente destinata al reparto covid.

"Sempre al termine della pandemia - ha annunciato il commissario Zappalà - saranno realizzate le strutture e le opere necessarie all’attivazione dell’Oncologia, anche questa ubicata nell’area attualmente destinata al Covid.

Riguardo alla vicenda "angiografo" il commissario Zappalà ha assicurato al sindaco che "in un’ottica di generale potenziamento tecnologico delle apparecchiature di diagnosi e cure, l'Asp ha acquistato un moderno sistema angiografico di ultima generazione che sarà reso operativo al completamento delle opere necessarie e propedeutiche all’installazione, da utilizzarsi prevalentemente - ma non in maniera esclusiva - in ambito cardiologico.

Zappalà, a nome di tutta l’Azienda e degli operatori, ha inoltre ringraziato l’amministrazione comunale e il sindaco per la collaborazione istituzionale dimostrata fin dall’inizio della fase emergenziale.

"Prendiamo atto di quanto riferitoci dal commissario Zappalà - ha concluso il sindaco Quinci - e continuiamo naturalmente la sinergia istituzionale che ci ha sempre contraddistinti, continuando a seguire passo passo la trasformazione in fatti concreti degli impegni assunti. La salute dei cittadini - conclude il Sindaco Quinci -  è sempre al primo posto dei nostri pensieri e delle nostre azioni".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie