Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 24 Gennaio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Entro il prossimo autunno a Marsala ci sarà il Polo di Medicina Infettiva - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

2

0

Testo

Stampa

Salute
Marsala

Entro il prossimo autunno a Marsala ci sarà il Polo di Medicina Infettiva

04 Dicembre 2020 11:24, di Redazione
Entro il prossimo autunno a Marsala ci sarà il Polo di Medicina Infettiva
Salute
visite 865

Posta a Marsala, alla presenza dell'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e del sindaco Massimo Grillo, la prima pietra per la realizzazione, accanto all'ospedale "Paolo Borsellino",di una nuova struttura per la cura delle malattie infettive. "Grazie a questo intervento straordinario - ha affermato il sindaco - Marsala e la provincia avranno, a breve, a disposizione 104 posti letto.La realizzazione del padiglione costerà 13 milioni di euro, già disponibili". La nuova struttura sarà su tre elevazioni, in un'area di 6.242 metri quadrati. Al piano terra è prevista l'area di pronto soccorso e la Tac, al primo piano l'area riservata alle degenze ordinarie (40) e all'assistenza dei parenti, al secondo piano l'area delle terapie intensive (con 16 posti letto) e sub-intensive (44 posti). "E' un'opera che guarda al Covid e al dopo Covid" dice il direttore generale dell'Asp di Trapani, Paolo Zappalà, che conta di poter disporre entro il 31 maggio del primo piano della nuova struttura, mentre la consegna dell'intero padiglione dovrebbe avvenire nell'autunno 2021.
E per rispettare i tempi di realizzazione dell'opera, è previsto un cantiere su tre turni di lavoro: mattina, pomeriggio e sera. "Questa struttura - continua Zappalà - avrà un valore enorme per la rete ospedaliera della provincia di Trapani e per tutta la Sicilia occidentale. Diventerà un vero e proprio polo per le malattie e pneumologiche". La progettazione preliminare dell'opera è stata effettuata dall'Asp di Trapani, mentre il soggetto attuatore è della presidenza della Regione, che si occuperà dell'esecuzione dei lavori. Lo scorso maggio la Regione aveva annunciato di voler trasformare in struttura per malattie infettive il vecchio ospedale San Biagio (ex convento di San Francesco). Allora, l'assessore Razza e il futuro sindaco Grillo effettuarono anche un sopralluogo al San Biagio, ma poi si scoprì che l'antico edificio non è a norma di legge per quanto riguarda i criteri antisismici.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings