Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 16 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Festeggiamenti per il 50° anniversario della fondazione della parrocchia “Cristo Re” - Trapani Oggi

0 Commenti

19

0

0

0

4

Testo

Stampa

Sport
Trapani-Erice

Festeggiamenti per il 50° anniversario della fondazione della parrocchia “Cristo Re”

23 Novembre 2012 13:18, di Santina Quatrini
Festeggiamenti per il 50° anniversario della fondazione della parrocchia “Cristo Re”
Sport
visite 1329

Trapani, 23 Novembre 2012- Si concludono domenica i festeggiamentiper il 50° anniversario della fondazione della parrocchia “Cristo Re” del quartiere di San Giuliano ad Erice Casa-Santa. La chiusura avverrà con una concelebrazione della Santa Messa, alle ore 18, tenuta dai parroci che in questi ultimi ani si sono avvicendati alla guida della comunità,da don Giovanni Mattarella, parroco per 38 anni a don Alessandro Damiano, parroco per sei anni, da don Rino Rosati che è stato parroco in solidum per un anno a monsignor Gaspare Gruppuso attuale parroco e don Antonino Vilardi attuale vice-parroco. Al termine della celebrazione i ragazzi del coro della Parrocchia metteranno in scena un Recital sulla storia della parrocchia, testi di Giuseppe Vultaggio, arricchito con testi tratti dai documenti del Concilio Vaticano II con la direzione musicale di Piero Corso. La Chiesa, che fu iniziata a costruire il 30 Ottobre del 1960 e completate nel 1970, mentre nel 1962 venne eretta a parrocchia. La sua storia incrocia quella del quartiere San Giuliano e delle zone limitrofe (una parte del quartiere di Casa Santa e la zona di nuova di San Cusumano): un territorio molto ampio che comprende una popolazione di oltre 13mila abitanti. La parrocchia offre molti servizi al territorio: non solo di vicinanza e accompagnamento spirituale e umano ma con il Centro d’ascolto Caritas e l’impegno per i carcerati (il carcere con i suoi abitanti, infatti, è parte integrante del territorio della parrocchia) è un’antenna e un osservatorio di realtà importante, soprattutto sulle nuove povertà emergenti.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings