Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 21 Febbraio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Mario Sugameli - “Attenzione alle casse del Comune” - Trapani Oggi

0 Commenti

4

2

0

0

0

Testo

Stampa

Politica
Valderice

Mario Sugameli - “Attenzione alle casse del Comune”

24 Settembre 2009 00:00, di Niki
Mario Sugameli - “Attenzione alle casse del Comune”
Politica
visite 215

24/09/2009 - di Mario Sugameli. La pubblicazione del decreto dell'assessore agli Enti locali della Regione Siciliana del 16 settembre sulla ripartizione del fondo autonomie locali riduce il trasferimento annuale al comune di Valderice di 132.000 euro. Questo va ad aggiungersi all'ormai consolidato inferiore trasferimento statale di 1.000.000 di euro annuo, rispetto ai trasferimenti dello Stato agli altri comuni del trapanese che hanno la medesima densità abitativa, riduzione che scaturisce dagli anni 93-94 post dissesto finanziario. Non è una novità che gli enti locali italiani convivono da anni con grandi difficoltà di carattere finanziario, che nei comuni meridionali le difficoltà aumentano, stretti dalla morsa del sottosviluppo del territorio, dalla povertà del tessuto socio-economico, dai trasferimenti che tendenzialmente ogni anno diminuiscono e dai vincoli del patto di stabilità. Proiettati nel futuro ci si chiede cosa succederà nei prossimi anni quando entrerà in vigore il federalismo fiscale, dato che i trasferimenti a favore delle aree più povere del paese diminuiranno. Ma per il Comune di Valderice il futuro è già oggi. La recessione economica, le cui ricadute indeboliscono il flebile sistema produttivo locale, potrebbe comportare una contrazione delle entrate tributarie ed extra tributarie, rispetto a quelle che sono le previsioni del bilancio 2009. Il trasferimento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani all'ATO rifiuti potrebbe provocare un ulteriore aggravo del costo del servizio per il cittadino valdericino, senza una correlativa diminuzione di spesa del personale del Comune di Valderice. Ad oggi non è arrivato il contributo regionale per il rinnovo del contratto di circa 50 lavoratori ex LSU che sino al 2008 venivano pagati in parte dalla Regione, e che per tutto il 2009, fino all'ultima proroga che scade il 30 settembre, sono stati interamente a carico del Comune. Potrei continuare ma la sostanza non cambia: il Comune di Valderice potrebbe trovarsi nel giro di pochi mesi in una situazione di collasso finanziario. La trattazione in consiglio comunale del rendiconto 2008 e degli equilibri del bilancio 2009 è un passaggio ineludibile per accertare le reali risorse finanziarie di cui dispone l'ente. Dovrà essere l'occasione per una ricognizione delle entrate effettivamente accertate nel 2009, delle spese che per le attività espletate potranno maturarsi e delle passività che potranno emergere. Ciò è utile per avere una chiara cornice di riferimento all'interno della quale l'amministrazione dovrebbe muoversi. L'amministrazione comunale del sindaco Camillo Iovino, che ha anche ereditato una situazione finanziaria precaria e qualche debito pregresso, non può rimanere ferma facendosi travolgere dagli eventi ma ha il dovere di stimolare un confronto serio con la coalizione e se è necessario con il consiglio comunale tutto. Un confronto serio richiede rigore, trasparenza, coerenza tra gli intendimenti e le scelte quotidiane. Ciò è utile affinché il prezzo dell' asfissia finanziaria e del tenore di spesa incompatibile con le reali risorse del Comune, che si trascina da molti anni, non ricada solo sull' amministrazione Iovino. Ma è utile soprattutto nell'interesse generale della comunità valdericina, per evitare di commettere errori il cui costo alla fine verrà pagato dai cittadini con maggiori tributi e tagli nei servizi, e dal privato sociale, quella rete di associazioni, movimenti e volontari le cui attività sono state da sempre sostenute dal Comune.

© Riproduzione riservata

Commenti
Mario Sugameli - “Attenzione alle casse del Comune”
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings