Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 26 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Operatori americani incontrano produttori vinicoli - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

0

0

0

Testo

Stampa

Economia
Marsala

Operatori americani incontrano produttori vinicoli

25 Maggio 2016 08:00, di Niki Mazara
Operatori americani incontrano produttori vinicoli
Economia
visite 356

Continua a crescere l’apprezzamento per i vini Sicilia Doc negli USA. Questo è il risultato evidenziato durante i due giorni di incontri B2B organizzati a Marsala, nello scorso fine settimana, dove 14 ospiti, tra importatori e buyers americani, si sono confrontati con i produttori di 22 aziende produttrici di vini Sicilia Doc. Un evento commerciale voluto dal Consorzio di tutela Vini Doc Sicilia. «Queste attività - afferma il vice presidente Filippo Paladino - permettono di aumentare la percezione del valore del marchio Sicilia Doc e di poter comunicare l’unicità dei nostri vini. Potersi confrontare direttamente con chi vende negli States e, soprattutto, con chi ha realmente mostrato l’interesse di voler importare i nostri vini, è un’opportunità da sfruttare. L’attività utilizza i fondi comunitari OCM e della Regione Sicilia ed è prevista dal piano promozionale negli USA». «Noi - racconta l'importatore Enrico Sasso - abbiamo un’attività di importazione a Washington, dove il pubblico adora l’Italia. I vini siciliani, in particolare, iniziano a godere di buona visibilità. L’Eastern Market sta diventando sempre di più un luogo alla moda, dove il consumatore ricerca vini in grado di esprimere l’autenticità della varietà e del territorio di origine. I vini degustati in questi giorni rientrano perfettamente in questa tendenza» afferma Enrico Sasso, importatore americano e aggiunge: «ringrazio l’organizzazione, per essere stato invitato e, soprattutto, per aver seguito un format che ci ha permesso di degustare solo quei vini che effettivamente possano soddisfare i nostri clienti, ottimizzando i tempi e focalizzando l’attenzione per ciò che concretamente possa far parte del nostro portafoglio. La Sicilia continua a stupire, anno dopo anno, sempre di più con i suoi vini di qualità. Sono rimasto molto affascinato dai diversi Grillo Sicilia Doc in purezza o in blend, e dal Catarratto, che conoscevo poco. Vini perfetti per molti dei piatti a base di pesce che si possono trovare a Washington. Ho sempre apprezzato i vini rossi siciliani, ma diversi Nero d’Avola e Frappato mi hanno sorpreso per la loro freschezza e piacevolezza. Per quanto mi riguarda la Sicilia ha imboccato una strada importante producendo vini tipici e di qualità» “Siamo soddisfatti del progetto che il Consorzio sta portando avanti negli States – afferma Antonio Rallo Presidente del Consorzio Sicilia DOC – e siamo certi che azioni come questa riescano a creare nuove opportunità commerciali ai nostri produttori. Adesso ci aspetta un altro banco di prova molto importante tra il 16 e 19 giugno, quando il consorzio parteciperà al Food&Wine Classic in Aspen – rinomata ed importante fiera, giunta ormai alla 34esima edizione, per specialisti di settore che cercano l’eccellenza nel mondo dell’enogastronomia".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings