Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 12 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Prostituzione, nasce "unità di strada" della Caritas diocesana - Trapani Oggi

0 Commenti

7

0

0

4

2

Testo

Stampa

Attualità
Mazara del Vallo

Prostituzione, nasce "unità di strada" della Caritas diocesana

25 Ottobre 2016 14:09, di Ornella Fulco
Prostituzione, nasce "unità di strada" della Caritas diocesana
Attualità
visite 808

Una “unità di strada” che si occupa delle prostitute e del traffico illegale legato a questo mercato. La costituzione del gruppo è stata decisa a seguito del 1° Convegno diocesano sullo sfruttamento delle donne trafficate per la prostituzione e dopo che proprio la Caritas ha organizzato un corso di formazione. L’unità si occupa di avvicinare le donne, spesso molto giovani, che sostano sulle strade in attesa dei clienti, a cui offrire una parola, un sorriso, un'occasione di incontro ma anche la possibilità di conoscere i propri diritti e scegliere un percorso di vita diverso. "Entusiasmo o incoscienza, senso materno o pietà, compassione o indignazione, spesso si alternano sentimenti contrastanti durante questi brevi incontri, che si susseguono ogni settimana, con due o tre volontari, a turno – spiega suor Luisa Bonforte - noi offriamo una relazione personale e uno spazio significativo di incontro alle donne che accolgono la nostra presenza lì con loro". "L’intervento di strada - si legge nella nota della Curia vescovile di Mazara del Vallo - vuole offrire un servizio a bassa soglia che si fonda non solo su una logica preventiva e contenitiva del disagio ma che possa anche promuovere i diritti della persona alla salute, alla socializzazione e a disporre di libertà e di opportunità alternative alla prostituzione". "Cosa succede in questo incontro? Succede che il nostro sorriso e il nostro saluto sono molto graditi, dice ancora suor Luisa; è un saluto che porgiamo nel nome di Gesù, e ognuna di loro conosce bene il nome di Gesù, ne fa esperienza prima nel dolore e nella sofferenza e poi nella ricerca di dignità e liberazione nella sua preghiera quotidiana. Ed è gioia e commozione poter pregare insieme, anche cantando lì, sul bordo della strada. Anche lì c'è Dio».

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings