Trapani Oggi

Visto dai tifosi: il Trapani Calcio "ammurra" - Trapani Oggi

Trapani | Sport

Visto dai tifosi: il Trapani Calcio "ammurra"

18 Aprile 2014 16:24, di Niki Mazzara
visite 830

Questa volta il turno infrasettimanale non ci ferma, La Spezia era saltata, Novara non si può. Se pur non al completo, ci muoviamo verso il “Silvio Pi...

Questa volta il turno infrasettimanale non ci ferma, La Spezia era saltata, Novara non si può. Se pur non al completo, ci muoviamo verso il “Silvio Piola” e non può che venir in mente, la celebre immagine della rovesciata riportata sulle bustine delle figurine. Ore 18.00 appuntamento e in cinque raggiungiamo il centinaio di tifosi. Il clima intorno allo stadio è tranquillo, saluti e nuovi volti granata si vedono per questa sfida, la steward ai cancelli ci fa’ i complimenti per le sciarpe, il pubblico di Novara contesta la squadra per loro indegna con vari striscioni, noi attacchiamo il nostro e si comincia. Neanche il tempo di organizzarci, riscaldare la voce che il Novara va subito in vantaggio sugli sviluppi di un corner, che doccia fredda. Minuto dopo minuto vediamo che il Trapani non è il solito Trapani calcio, a centrocampo, hanno loro il pallino del gioco, non ci fanno giocare sulle fasce, proviamo con lanci lunghi ma si respira aria di brutta prestazione, in più l’arbitro non è dei migliori. Al 24’ il Novara raddoppia con Manconi e alla mezz’ora ci troviamo in inferiorità numerica per un doppio giallo nei confronti di un ingenuo Pacilli, pochi minuti prima Mancosu sfiora il gol con un colpo di testa su cross dalla destra di Garufo . La curva prova ad incoraggiare i ragazzi, termina il primo tempo e la delusione si vede nei volti dei tifosi, la più brutta prestazione del Trapani in trasferta. Urgono forze fresche ma la ripresa comincia con gli stessi dieci, nel primo quarto d’ora teniamo di più palla e cerchiamo di pungere gli avversari ma senza impensierirli, in curva si canta e scherza ugualmente per tirare su gli animi dei tifosi, stasera è cosi. Boscaglia effettua il primo cambio al 25’, Basso per Gambino, al 36’ prendiamo il terzo gol con un colpo di testa ravvicinato di Rigoni, dopo una corta respinta di Nordi. Entra Abate per Iunco sul finale, nei 5’ di recupero Nizzetto mette il gol della bandiera con un bel sinistro a giro da fuori area. Di colpo alziamo il ritmo e creiamo un paio di palle gol non sfruttate da Matteo, questo ci dice che avremmo sicuramente potuto fare meglio contro questo Novara, il problema non è solo di affaticamento ma di testa e concentrazione. Finisce il match, applaudiamo la squadra, Terlizzi e Ciaramitaro regalano maglia e pantaloncini e mestamente raggiungiamo le auto per ritornare a Milano. Durante il rientro l’analisi ci dice che stiamo “ammurrando”, fermi a quota 49 e con le fatiche che ci rivelano un Trapani non spettacolare, è giunta l’ora di dare più spazio a giocatori della panchina? forse si, forse no, non siamo noi a decidere ma questa sera avremmo voluto vedere un centrocampista di ruolo, Feola, al posto di uno spaesato Gambino. Per noi del “continente” le trasferte sono terminate, Lanciano, Avellino e Crotone per turni di calendario e distanza risultano quasi impossibili, la speranza è nei play-off ma prima bisogna raggiungere la salvezza aritmetica e ritornare al gioco che ci ha fatto divertire in questo lungo campionato di serie B. Vi lasciamo con il coro ironico rivolto all’arbitro della curva dando le spalle al campo Ammoniscici, Ammoniscici, Ammoniscici….bastar.. Renato La Torre

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie