Trapani Oggi

Cinquecento anni dalla fondazione, il 22 ottobre si racconta la storia della città - Trapani Oggi

Castellammare del Golfo | Attualità

Cinquecento anni dalla fondazione, il 22 ottobre si racconta la storia della città

18 Ottobre 2016 16:07, di Niki Mazzara
visite 695

Proseguono le iniziative per i 500 anni dalla fondazione di Castellammare del Golfo: il 22 ottobre sarà una giornata dedicata alla storia di quella ch...

Proseguono le iniziative per i 500 anni dalla fondazione di Castellammare del Golfo: il 22 ottobre sarà una giornata dedicata alla storia di quella che, proprio quest'anno, ha ricevuto ufficialmente il titolo di città. La fondazione di Castellammare del Golfo avvenne “a seguito di permesso (licentia populandi) dato dal Vicerè Giovanni de la Nuca il 10 maggio 1501 al barone Giacomo Alliata che, il 22 ottobre 1516, ordinò ai "magistri fabricatores De Sio e De Alessio l'edificazione del paese con l'elevazione della cinta muraria”. L’intitolazione della piazza a Giacomo Alliata si svolgerà alle 17 alla presenza di un cantastorie e con l’accompagnamento della banda musicale. Dopo i saluti del sindaco Coppola e dell’arciprete don Fabiano Castiglione, sarà il professore Giuseppe Vito Internicola a raccontare la storia della città. Alle ore 18 percorso a piedi con la banda musicale fino alla sala del cinquecentenario dove, per l’occasione, saranno collocate copie in pergamena dei documenti relativi al permesso di fondare il paese concesso al barone Giacomo Alliata, copia dell'atto di fondazione e il primo documento sull’esistenza del Comune, risalente al 1552. Alle ore 18.30, al teatro "Apollo Anton Rocco Guadagno", la conferenza su “Lu primu paisi: dalla fondazione all’assetto e all’organizzazione dell’abitato”, a cura del professore Giuseppe Vito Internicola. Al termine uno spettacolo musicale con Manuela Li Cauli. In programma anche due passeggiate turistiche - alle 10.30 e alle 16 - dal Castello arabo-normanno (lato piazza Castello) alle Fosse granarie, con visita al "Museo degli ori" della Madonna del Soccorso, patrona della città.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie