Trapani Oggi

Eritrine malate e pericolose per incolumità pubblica, iniziati gli abbattimenti - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Eritrine malate e pericolose per incolumità pubblica, iniziati gli abbattimenti

03 Aprile 2017 14:00, di Ornella Fulco
visite 676

Sono partiti oggi i lavori di abbattimento di 39 alberi di Eritrina da parte dell'amministrazione comunale dopo le verifiche effettuate da professionisti specializzati per verificarne lo stato di salute e la loro eventuale pericolosità per l'incolumità pubblica. I controlli furono avviati dopo l'incidente verificatosi nel febbraio 2015 sullo scorrimento veloce dove un operaio perse la vita a causa del crollo di un ramo di pino sul mezzo su cui viaggiava. Anche in quel caso, dopo le verifiche, 80 alberi dovettero essere abbattuti in nome della sicurezza. Gli esemplari di Eritrina che saranno estirpati sono 30 in viale Duca d'Aosta, 6 in piazza Vittorio Veneto e 3 in via Salvatore Calvino. La verifica, iniziata prioritariamente dagli alberi dei giardini dei plessi scolastici o nelle loro immediate vicinanze, ha interessato in tutto 717 piante. Di queste, secondo gli esperti  143 erano da abbattere. Il Comune ha già provveduto a tagliarne 80 lungo lo scorrimento veloce e si accinge a procedere con le 39 Eritrine. Gli esperti hanno evidenziato, per queste ultime la "compromissione pressoché totale della sezione portante al livello del fusto, del castello o, addirittura, della ceppaia". "Per questi alberi si legge nella nota del Comune - in conformità con i parametri previsti dal metodo VTA e del protocollo di indagine adottato, il fattore di sicurezza naturale è ormai esaurito, le prospettive future sono gravemente compromesse tali da non consentirne una conservazione anche temporanea", motivo per cui l'amministrazione ha avviato le operazioni di abbattimento prima in via Duca d'Aosta per poi proseguire in piazza Vittorio Veneto e in via Salvatore Calvino. "Dopo abbattimento - conclude la nota - si procederà alla piantumazione di altri alberi". Operazione, questa, non facile nè immediatamente successiva all'eliminazione perché prima sarà necessario, con attrezzature apposite, eliminare le radici delle piante tagliate presenti nel sottosuolo e creare le condizioni ottimali per le nuove piante.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie