Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 19 Agosto 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

I vertici della Don Rizzo di Alcamo incontrano i dipendenti della ex Bcc “Grammatico” di Paceco - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

8

0

2

Testo

Stampa

barraco
Economia
Paceco

I vertici della Don Rizzo di Alcamo incontrano i dipendenti della ex Bcc “Grammatico” di Paceco

04 Dicembre 2017 20:03, di Salvatore Morselli
I vertici della Don Rizzo di Alcamo incontrano i dipendenti della ex Bcc “Grammatico” di Paceco
Economia
visite 757

Nella serata odierna i vertici della Banca Don Rizzo di Alcamo hanno incontrato dipendenti della ex Bcc “Grammatico” di Paceco che, ricordiamolo, dal primo dicembre è stata assorbita dalla banca alcamese. All’incontro erano presenti il vice presidente della Don Rizzo, Nicola Colabella, il direttore generale Antonio Pennisi, il vice direttore Francesco leone e Paolo Carbone della Bcc Alpi Marittime. Ai dipendenti è stato illustrato il piano strategico della banca. In particolare Pennisi ha evidenziato come “ non risponde a verità che abbiamo intenzione di chiudere alcuni sportelli. Anzi, tutt’altro. Noi viviamo di territorio e puntiamo sul territorio, consolidando la presenza del nostro istituto nel comprensorio trapanese Inoltre, nel quadro di una ristrutturazione, già avviata, della rete procederemo ad integrare il personale. L’operazioneconsolida la presenza del nostro istituto nel comprensorio trapanese, area d’elezione e naturale propensione della Banca in un’ottica di radicamento nel territorio, secondo la vocazione propria delle Banche di credito cooperativo”. Con l’operazione di acquisizione da parte di Banca Don Rizzo si realizza anche l’intervento di risanamento e tutela dei risparmiatori e della forza lavoro, programmato con il sostegno del Fondo Temporaneo del Credito Cooperativo, che ha contestualmente rilevato i crediti in sofferenza della ex Bcc di Paceco. Alla Banca Don Rizzo , oltre alle attività e passività aziendali, passano anche i cinque sportelli bancari che si trovano a Trapani, in piazza XXI aprile, a Rilievo (Trapani) , a Paceco , Tabaccaro (Marsala) E a Napola (Erice). Con l’acquisizione dell’ex Bcc “Grammatico” passano alla Banca Don Rizzo anche diciotto (dei trentadue ) dipendenti della Bcc, di cui quattro part-time. La restante forza lavoro, come concordato precedentemente, ha usufruito di esodi e dimissioni agevolate. “Si tratta di una tappa importante sulla via del rilancio della Banca Don Rizzo – spiega Sergio Amenta, Presidente dell’istituto bancario di Alcamo. Un risultato considerevole, ma anche un punto di partenza per un ulteriore decisivo sviluppo della banca nell’area della provincia Trapani, nell’ambito di un rafforzamento operativo e patrimoniale dell’intera struttura”. Con l’acquisizione delle 5 filiali della Bcc di Paceco, Banca Don Rizzo consolida il suo radicamento nella Sicilia occidentale con 22 filiali distribuite in 19 comuni, anche se come caratteristica dell’attuale momento gestionale del mondo bancario, è programmata una sia pur limitata revisione della rete, al fine di migliorare l’economicità gestionale della banca che conta sulla presenza di oltre 4 mila soci, 50 mila clienti, 255 milioni di impieghi vivi e 530 milioni di raccolta. Fondata nel 1902 da don Giuseppe Rizzo con il nome di “Cassa Rurale ed Operaia l’Assunta”, la banca è cresciuta ampliando l’area di intervento e caratterizzandosi per il suo legame con il territorio. E, ancora oggi continua ad investire per rafforzare e rendere sempre più capillare la sua presenza, in particolare nella provincia di Trapani pur contando di una significativa presenza nell’area palermitana.

© Riproduzione riservata

Commenti
I vertici della Don Rizzo di Alcamo incontrano i dipendenti della ex Bcc “Grammatico” di Paceco
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie