Trapani Oggi

L'Alberghiero "Florio" capofila di un progetto in partenariato con Belgio - Trapani Oggi

Erice | Attualità

L'Alberghiero "Florio" capofila di un progetto in partenariato con Belgio

02 Agosto 2016 10:50, di Niki Mazzara
visite 644

L’Istituto Alberghiero “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice sarà la scuola capofila del progetto "Happy hours, Happy future, Happy Europe", in partena...

L’Istituto Alberghiero “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice sarà la scuola capofila del progetto "Happy hours, Happy future, Happy Europe", in partenariato con la “Kogeka 4 – Sint-Jozefinstituut” di Geel, in Belgio, approvato dall’Agenzia Nazionale Erasmus INDIRE. Si tratta di un'attività di cooperazione internazionale per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche nel settore scuola, della durata di due anni, che si colloca all’interno del programma europeo Erasmus , azione Ka2, e che prevede un gemellaggio continuo tra i due Istituti coinvolti, sia attraverso “mobilità virtuali”, collaborando su piattaforme on line, sia attraverso viaggi che coinvolgeranno alunni e insegnanti. I soggiorni all’estero consentiranno ai partecipanti di condividere e scambiare conoscenze, competenze ed esperienze; potenziare le abilità linguistico-comunicative in lingua straniera; allargare i propri orizzonti culturali e professionali. Particolarmente interessante sarà lo scambio di tradizioni enogastronomiche dei due Paesi partner e, soprattutto, di quelle legate alla storica pasticceria siciliana e alla cioccolateria belga. "Happy hours, Happy future, Happy Europe" si pone in continuità con un altro progetto Erasmus , avviato lo scorso anno presso l'Istituto diretto da Pina Mandina, dal titolo “Norwegian Classic dishes meeting Italian Cuisine, partenariato con la Norvegia, che proseguirà quest'anno con la seconda parte del programma. “Un successo per il nostro Alberghiero – dice la dirigente Mandina - frutto di un grande lavoro di squadra supervisionato dalle coordinatrici della nostra Commissione Erasmus , Rosa Linda Di Marzo e Rita Piazza, con l’obiettivo di sperimentare un nuovo modo di fare scuola, orientato verso una dimensione europea ed internazionale dell’istruzione e della formazione”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie