Trapani Oggi

Migranti, Musumeci: «Anche a Pantelleria è emergenza, Roma intervenga» - Trapani Oggi

Pantelleria | Cronaca

Migranti, Musumeci: «Anche a Pantelleria è emergenza, Roma intervenga»

15 Luglio 2022 18:53, di Redazione
visite 733

Una ventina sarebbero positivi al Covid19

«Anche a Pantelleria è emergenza. Il Centro di prima accoglienza è sovraffollato: la struttura ha una capienza di 28 posti, alcuni risulterebbero pure positivi al Covid. La vigilanza e il mantenimento dell'ordine pubblico sono affidati ai carabinieri e ai militari della Guardia di Finanza normalmente in servizio sull’isola che devono continuare a occuparsi anche di altro. La Prefettura fa tutto il possibile, ma servono iniziative di governo. Mi appello al ministro dell’Interno Lamorgese affinché anche in quest’isola possa essere destinato un reparto mobile della polizia, come avviene all’hotspot di Lampedusa».

Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci alla luce dell’elevato numero di migranti presenti sull’isola, dopo gli arrivi susseguitisi dal 13 luglio, che attendono di essere trasferiti a Trapani. 

«Anche a Pantelleria - aggiunge il governatore - si vive, sul fronte migranti, una situazione critica e di disagio. La presenza di unità della polizia di Stato garantirebbe maggiormente la sicurezza, permettendo di controllare meglio entrate e uscite dal Centro di accoglienza, e garantirebbe i trasferimenti con scorta dei migranti. Roma - conclude Musumeci - deve dare risposte anche a quest’altro avamposto dell’Italia nel Mediterraneo, un’altra frontiera dello Stato italiano che, al pari di Lampedusa, non può essere lasciata sola nella gestione dei flussi migratori».

Sulla vicenda Pantelleria e la situazione dei migranti positivi al Covid19, in questi mesi è intervenuto Alberto Lieggio, segretario generale provinciale del sindacato Italia Celere, sezione di Trapani, spiega che: "Da Pantelleria vengono trasferiti solo i soggetti risultati negativi al tampone rapido effettuato all'atto dello sbarco. Tale procedura, però, non assicura che i medesimi, essendo stati a stretto contatto sulle imbarcazioni e a terra con soggetti risultati positivi, non diventino positivi Covid nei giorni successivi. Così facendo si mettono a rischio tutti gli operatori delle Ff.pp. e degli altri enti che, in ragione delle operazioni da eseguire, vengono in contatto coi medesimi", sottolinea l'esponente sindacale.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie