Trapani Oggi

Perseguita amico dell'ex fidanzata, arrestato 31enne - Trapani Oggi

Pantelleria | Cronaca

Perseguita amico dell'ex fidanzata, arrestato 31enne

09 Maggio 2014 14:40, di Ornella Fulco
visite 1223

Paride Pulizzi, 31 anni, già sotto processo per violenza sessuale e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentat...

Paride Pulizzi, 31 anni, già sotto processo per violenza sessuale e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla sua vittima, è stato arrestato dai Carabinieri di Pantelleria per atti persecutori. Circa un anno fa l'uomo, dopo la rottura del rapporto con una ragazza, all'epoca minorenne, aveva cominciato a molestare con minacce, messaggi su Facebook e telefonici tutti coloro che la frequentavano. Dallo scorso luglio, in particolare, aveva iniziato a minacciare con frasi dal contenuto intimidatorio un ragazzo pantesco che non aveva un legame sentimentale con la ragazza ma, semplicemente, faceva parte della comitiva da questa frequentata. Pulizzi, addirittura, in alcune circostanze, lo aveva seguito con la sua macchina. Il giovane ha denunciato ai militari dell’Arma quanto accaduto ma le intimidazioni sono continuate a giungere anche da un account Facebook, registrato con un nome fittizio, non solo a lui ma anche alla giovanissima ex fidanzata di Pulizzi e ad un altro ragazzo suo amico. Proprio i messaggi sul telefono e sul social network, con cui chiaramente si minacciava l'incolumità fisica del ragazzo - che, nel frattempo, insieme alla famiglia aveva lasciato Pantelleria per paura di ritorsioni nei suoi confronti - hanno portato il giovane a presentare, lunedì scorso, una nuova denuncia ai Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Marsala e della Sezione di Polizia giudiziaria della locale Procura della Repubblica. I Carabinieri della Stazione dell'isola, a questo punto, hanno rintracciato Pulizzi ed hanno anche effettuato una perquisizione nella sua abitazione nel corso della quale è stato rinvenuto il telefono cellulare da cui erano stati inviati i messaggi di minaccia alla vittima e altri mezzi informatici con i quali l'uomo aveva messo in atto le sue persecuzioni. Tratto in arresto, Pulizzi è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa dell'udienza di convalida che si è svolta ieri mattina davanti al gip del Tribunale di Marsala. Al molestatore è stata comminata la misura cautelare del divieto di dimora sull’isola di Pantelleria.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie