Trapani Oggi

Porto di Bonagia: il sindaco Spezia scrive a Crocetta - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Porto di Bonagia: il sindaco Spezia scrive a Crocetta

29 Agosto 2013 15:14, di Niki Mazzara
visite 663

Il sindaco di Valderice, Mino Spezia, torna a chiedere l'intervento del presidente della Regione Rosario Crocetta in merito alla questione "porto di B...

Il sindaco di Valderice, Mino Spezia, torna a chiedere l'intervento del presidente della Regione Rosario Crocetta in merito alla questione "porto di Bonagia" e lo fa inviando una nota nella quale invita il governatore a concedere un'ulteriore proroga al finanziamento di 5 milioni e 600mila euro stanziato - nell'ambito del Patto territoriale Trapani Nord - per l'esecuzione delle opere il cui termine ultimo per l'utilizzazione scade il 31 agosto. La realizzazione del porto di Bonagia - scrive Spezia a Crocetta - "è una parte fondamentale dello sviluppo di questa comunità e dei territori limitrofi. Io non le farò - prosegue il primo cittadino di Valderice - la cronistoria della vicenda, i funzionari della Regione Siciliana ne sono ampiamente a conoscenza. Le dirò solamente che ho ereditato una situazione dalla precedente amministrazione che, praticamente, ha vanificato tutto il lavoro svolto negli anni precedenti per addivenire concretamente alla realizzazione di questa vitale infrastruttura". "Solo una delibera della Giunta regionale - prosegue il sindaco - potrebbe allungare i termini, stante che anche gli uffici regionali dell’Assessorato Territorio Ambiente hanno le loro responsabilità per la mancata adozione dei provvedimenti necessari ed indispensabili per  la definizione dell’iter procedimentale riguardante il porto di Bonagia". Una questione che il sindaco Spezia ribadisce di voler spiegare a Crocetta in un incontro ufficiale da realizzarsi entro il prossimo 31 agosto. "Ho sposato - conclude il primo cittadino nella sua nota rivolgendosi al presidente Crocetta - quella che è stata la sua filosofia in campagna elettorale, credendo fortemente nella “primavera siciliana”, per uno scatto d’orgoglio, per ridare quella dignità da tempo, per troppo tempo, negata alla nostra terra. Questa è la ragione per cui le chiedo di non deludere i tanti che, come me, stanno credendo in questo risveglio e ci hanno messo la faccia".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie