Trapani Oggi

Sicilia ad Assisi, Regione e Chiesa insieme per offrire l'olio sulla tomba di San Francesco - Trapani Oggi

Palermo | Attualità

Sicilia ad Assisi, Regione e Chiesa insieme per offrire l'olio sulla tomba di San Francesco

17 Giugno 2024 16:10, di Redazione
visite 1379

La scelta che ricade sull'Isola si intreccia con il quarto centenario di Santa Rosalia

La Sicilia è la regione scelta per il 2024 per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. L'evento, che si ripete ogni anno con la partecipazione di una diversa regione in occasione della festa del 4 ottobre, coinvolge l'intera popolazione siciliana, con le sue istituzioni civili e religiose. I particolari dell'iniziativa sono stati presentati questa mattina al Palazzo d'Orléans, a Palermo, dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, dal presidente della Conferenza episcopale siciliana monsignor Antonino Raspanti, dal custode del Sacro Convento di San Francesco in Assisi, fra Marco Moroni OfmConv, dal custode della Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola fra Massimo Travascio Ofm, dal sindaco di Assisi Stefania Proietti, dal sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

L'evento coinvolgerà l’intera popolazione siciliana con le sue istituzioni civili e religiose: sarà proprio Lagalla ad accendere la lampada, in rappresentanza di tutti i sindaci di Italia. Le chiese dell’Isola doneranno circa mille litri di olio mentre la Presidenza della Regione ha messo a disposizione 20 mila euro per il restauro di due opere all’interno della Basilica, il dipinto a olio su tela raffigurante . La scelta che ricade sull’Isola si intreccia con il quarto centenario di Santa Rosalia: per il primo cittadino si tratta di un «meraviglioso intreccio del destino», e con il presidente della Regione Renato Schifani ricorda anche l’eredità lasciata da Biagio Conte: «Ha chiesto la massima attenzione ai poveri - hanno ricordato l’ex presidente del Senato e il sindaco del capoluogo - ed è lo spirito che ci guiderà in questa meravigliosa celebrazione. Quando andai a trovare fratel Biagio, negli ultimi giorni della sua vita, gli promisi che mi sarei occupato dei poveri e degli ultimi della Sicilia, è quello che cerco di fare con il programma del mio governo».

La manifestazione “Custodi di bellezza accendiamo la speranza” coinvolgerà l'intera Isola ad Assisi, a ventuno anni di distanza dall'ultima partecipazione, nel 2003. Un programma ricchissimo di appuntamenti. Nel pomeriggio del 3 ottobre, previsti alle 16,30 il saluto del sindaco di Assisi e del presidente della Regione Umbria alla delegazione della Regione Siciliana e alle 18 la celebrazione dei primi vespri nella Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Il 4 ottobre, festa del Patrono d'Italia, incontro tra le autoritĂ  al Palazzo municipale di Assisi alle 8,30, poi una processione fino alla Basilica di San Francesco, chiesa superiore, dove il presidente della Cesi, alle 10, presiederĂ  la solenne celebrazione eucaristica, alla presenza di tutte le autoritĂ  e dei pellegrini, e dove il sindaco della cittĂ  capoluogo della Regione invitata, quindi Palermo, accenderĂ  la lampada votiva dei Comuni d'Italia. Alle 11,30, dalla Loggia del Sacro convento, nella piazza inferiore, il saluto del Ministro generale dell'ordine dei Frati minori conventuali, il messaggio del presidente della Regione Siciliana, il messaggio di un membro del governo italiano e di altre autoritĂ .

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie