Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 06 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Tagli ai distaccamenti di Polizia, la protesta del Siap - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

1

1

3

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Tagli ai distaccamenti di Polizia, la protesta del Siap

25 Febbraio 2014 20:02, di Ornella Fulco
Tagli ai distaccamenti di Polizia, la protesta del Siap
Attualità
visite 356

“Con gli uomini attualmente in organico non si riesce a garantire la sicurezza del Paese”. Lo aveva già detto il Capo della Polizia riferendosi all'intero territorio nazionale. A lanciare l’allarme per quanto riguarda la provincia di Trapani è Francesco Miceli, segretario provinciale del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia (Siap), che sottolinea il fatto che “il Governo chiude reparti come il distaccamento di Marsala della Polizia stradale, quello di Castelvetrano della Polizia ferroviaria e, dulcis in fundo, la Squadra Nautica”. “La Squadra Nautica – sottolinea Miceli – fiore all’occhiello per ciò che riguarda la sicurezza in mare non potrà più essere un punto di riferimento per tutti quei diportisti e bagnanti che nel periodo estivo e non solo risulta presente per accogliere richieste di aiuto o di ausilio con le proprie motovedette". "Il Siap - conclude la nota - oltre a non essere d’accordo sulla chiusura dei posti di Polizia succitati, sollecita un intervento dei nostri rappresentanti politici provinciali, regionali e nazionali ricordando loro che tali tagli "rischiano di mettere a dura prova la tranquillità degli operatori e la sicurezza dei cittadini". Proprio di oggi una nota dei segretari nazionali dell'Associazione nazionale funzionari di polizia (Anfp), Lorena La Spina, e del Siap, Giuseppe Tiani, che - nell'augurare al premier Renzi buon lavoro - hanno voluto sottolineare come il tema della sicurezza debba essere inserito tra le priorità dell'Esecutivo. "Dal 2008 ad oggi i tagli lineari per oltre quattro miliardi - proseguono i sindacalisti - hanno determinato una contrazione degli organici delle forze dell'ordine superiore alle 30 mila unità, una riduzione di circa 20 mila automezzi ed un insidioso innalzamento dell'età media di poliziotti e carabinieri". E' evidente dunque - proseguono Anfp e Siap - che il livello di efficienza dei sevizi tesi a garantire la sicurezza dei cittadini è stato compromesso da una politica miope e disattenta, che, al di là di proclami demagogici ha mostrato di non riconoscere come la sicurezza non possa essere considerata un mero costo, ma, viceversa, un investimento indispensabile a vantaggio della collettività e dell'economia del nostro Paese". I sindacati invocano "una drastica e coraggiosa inversione di tendenza, tornando rapidamente ad investire sulle forze di polizia, sbloccando totalmente il turn over e rinnovando il parco degli automezzi e le dotazioni strumentali".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings