Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 16 Gennaio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani Calcio ko anche contro il Carpi, affonda tra la contestazione dei tifosi - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

6

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Trapani Calcio ko anche contro il Carpi, affonda tra la contestazione dei tifosi

02 Dicembre 2016 22:47, di Niki Mazara
Trapani Calcio ko anche contro il Carpi, affonda tra la contestazione dei tifosi
Sport
visite 530

Finisce con la contestazione dei tifosi e con i granata che affondano nella gara interna con il Carpi. Una partita che arriva alla fine di una settimana terribile per il Trapani che ha visto gli esoneri di Cosmi e di Sensibile, settimana caratterizzata dal no di due allenatori ed un direttore sportivo. In campo la squadra granata ha giocato come ha fatto sinora, cioè non bene. I granata sono apparsi a tratti rassegnati, alcuni addirittura completamente svuotati. Di questo ne hanno approfittato gli ospiti che sono stati bravi a controllare, a non concedere spazi esasperando l’ansia e l’impotenza di Pagliarulo e soci. La squadra, affidata in panchina a Valeriano Recchi che la traghetterà alla coppia composta dal neo allenatore Calori ed il neo Diesse Salvatori, ha cercato con i denti di costruire azioni pericolose, ma ancora una volta si è manifestata in modo evidente le carenze offensive. Quando poi la curva ha cominciato a contestare la formazione di casa, è stato il chiaro segnale che si è spezzato anche l’ultimo, esile, filo che lega squadra a supporters. Finisce tra i fischi e a questo punto la Lega Pro è un’ombra sempre più minacciosa, anche se il campionato è lungo, anzi, lunghissimo. Da domani tocca a Calori e Salvatori cercare di cacciare vie le ombre funeste della retrocessioni, ma sarà dura, molto dura. La cronaca. Al 2’ punizione per il Carpi, va Catellani che con il tiro a giro supera la barriera, ma il tiro è fuori alla destra di Guerrieri. All’8 il Trapani si accende: Scozzarella serve in area De Cenco che va immediatamente al tiro, ma la palla sfiora il palo alla sinistra di Colombi. Al 10’ Mbaye, che verrà ammonito, stende Barillà sui 25 metri in posizione centrale, alla battuta Scozzarella e Colombi vola a deviare in angolo la sfera. Al 12’ cross di Coronado, stacco di testa di Ferrette in area ospite e palla ancora fuori, Il Trapani c’è ed il pubblico si infiamma. Soprattutto quando al 13’ su cross di Rizzato Coronado di testa, a porta vuota manda incredibilmente alto fallendo un gol fatto. Al 31’ ci prova Casasola di testa su un calcio d’angolo di Scozzarella, ma la palla è ancora alta. Il Carpi risponde al 33’ con una azione in velocità sulla fascia destra con Di Gaudio che semina scompiglio nella difesa granata che alla fine si salva in out. Al 36’ Trapani perde palla nella propria metà campo, Lasagna si impossessa della sfera e da trenta metri fan partire un tiro che sfiora i legni a sinistra di Guerrieri. Al 37’ rigore per il Carpi: Di Gaudio entra in area del Trapani viene messo a terra da Pagliarulo. Dal dischetto trasforma Catellani. Al 41’ è Di Gaudio che ha una palla gol facile, ma grazia Guerrieri. La curva finisce di applaudire e parte una dura contestazione nei confronti di Pagliarulo e compagni che sembrano accusare il colpo e provano una reazione di orgoglio che si vede4 nel tiro di Barillà, che finisce un soffio fuori, poco prima del duplice fischio che manda tutti negli spogliatoi. Nella ripresa il Trapani si presenta con Balasa al posto di Fazio mentre il Carpi sostituisce Colombi, infortunato, con il secondo portiere Belec. La prima occasione nel secondo tempo è degli ospiti con Crimi che al 49’ manda alto. Il Trapani risponde al 50’ con un tocco di Ferretti su cui vigila Belec. Dalla curva si alza insistente un coro a favore di Cosmi e quindi viene srotolato uno striscione che inneggia al tecnico perugino. I granata hanno ancora una volta una reazione, entra Petkovic al posto di Ferretti ed al 57’ Balasa di testa manda di poco alto. Al 64’ si accende Coronado che dal limite impegna Belec bravo a mettere in angolo. Èun assedio granata che protestano poi per un mani in area, ma Pinzani dice di no. Nervosismo in campo e sugli spalti, il Trapani attacca in pieno stato confusionale, il Carpi si difende con ordine. All’82’ la Curva granata smonta gli striscioni e si appresta a lasciare lo stadio. Dopo cinque minuti di recupero finisce con la sconfitta ed i granata che a testa bassa escono dal campo con i tifosi che non hanno più neanche la forza di una ulteriore contestazione. Trapani – Carpi 0 - 1 Trapani (3-5-2) Guerrieri 5, Casasola 6 (85’ Nizzetto sv), Pagliarulo 5, Figliomeni 5, Fazio 5 (46’ Balasa 5), Coronado 5, Scozzarella 5, Barillà 5, Rizzato 5, Ferretti 5 (55’ Petkovic 5), De Cenco 5 a disposizione: Farelli, Legittimo, Balasa, Visconti, Nizzetto, Ciaramitaro, Canotto, Colombatto, Petkovic. All. Valeriano Recchi Carpi(4-3-3-) Colombi 6 (46 Belec 6), Letizia 6,5, Romagnoli 6, Sabbione 6, Struna 6 (68’ Bianco 6), Di Gaudio 6,5, Crimi 6, Mbaye 6, Lollo 6, Catellani 6,5 (61’ Poli 6), Lasagna 6,5. a disposizione: Belec, Bianco, Comi, Poli, Bifulco, Blanchard, De Marchi. All. Fabrizio Castori Arbitro Pinzani di Empoli, assistenti Santoro di Catania e Grossi di Frosinone,quarto uomo Guccini di Albano Laziale. Reti : 38’ Catellani (rig.) Note spettatori 4921 per un incasso di 38.753 euro recupero 0/5 angoli 4 a 1 per il Trapani, ammoniti Scozzarella, Pagliarulo, Barillà, Balasa per il Trapani, Mbaye, Struna, Crimi per il Carpi

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings