Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 31 Marzo 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Migranti, questi nostri sconosciuti": incontro con gli studenti alla Capitaneria di porto a cura di Co.tu. le vi. - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

4

2

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Migranti, questi nostri sconosciuti": incontro con gli studenti alla Capitaneria di porto a cura di Co.tu. le vi.

02 Dicembre 2016 18:22, di Niki
Migranti, questi nostri sconosciuti": incontro con gli studenti alla Capitaneria di porto a cura di Co.tu. le vi.
Attualità
visite 413

Incontro con gli studenti dell'Istituto Nautico "Marino Torre" e dell'Istituto tecnico "Calvino" di Trapani, oggi, nella sede della Capitaneria di Porto di Trapani, per parlare di "Migranti, questi nostri sconosciuti", uno degli appuntamenti del nuovo progetto lanciato dall'associazione Co.tu. le vi. per le scuole del territorio. Quest'anno il tema portante è "Mediterraneo: culture a confronto" e in una cornice del genere non poteva mancare, specie per gli studenti più grandi, il tema delle migrazioni. Un fenomeno che investe la città di Trapani, che è tra i porti di arrivo dei migranti tratti in salvo nel Canale di Sicilia e che ospita uno degli hotspot, quello di contrada Milo, deputati alle procedure di identificazione, e numerosi centri di accoglienza. A trattare il tema, ciascuno dal proprio punto di vista, sono stati il capitano di fregata Antonio Morana, la presidente di Co.tu. le vi. e componente della Commissione territoriale per i richiedenti asilo Aurora Ranno, e la giornalista Ornella Fulco. L'ufficiale della Guardia Costiera, attualmente in servizio alla Capitaneria di Porto trapanese, vanta una importante esperienza sul campo per essere stato, dal 2009 al 2012, il comandante dell'Ufficio marittimo di Lampedusa, proprio nel periodo in cui sulla piccola isola cominciavano ad arrivare, in maniera massiccia, i migranti partiti su mezzi di fortuna dalle coste africane. Ed è stato lui a mostrare ai ragazzi alcuni video con le immagini dei salvataggi in mare effettuati dalla Guardia Costiera, immagini che non possono, nella loro dirompente verità, non colpire lo spettatore suscitando emozioni e sollevando interrogativi. Ed è proprio alle domande e alle riflessioni condivise dagli studenti che ha risposto Ornella Fulco raccontando la sua esperienza di cronista agli arrivi dei migranti al porto ma anche negli incontri, avvenuti in questi anni, con i migranti ospitati nei centri di accoglienza. "La realtà delle migrazioni ha diverse sfaccettature e motivazioni - ha detto - e quindi va esplorata e conosciuta senza cadere in stereotipi ma con la voglia di capire le storie di queste persone che arrivano e come sia meglio aiutarle". La presidente Ranno ha condiviso con gli studenti la sua esperienza nella Commissione territoriale dove, tramite audizioni, si valuta la posizione dei migranti per decidere chi abbia diritto alla protezione internazionale e chi no. "Un compito da non dormirci la notte - ha detto - perchè abbiamo tra le mani la vita e il futuro di queste persone". Morana ha ribadito che "non spetta a noi militari prendere posizione sul fenomeno delle migrazioni. Noi siamo in mare per salvare vite, di qualunque 'colore' siano, il resto devono valutarlo e gestirlo altri". Interessante e partecipato il dibattito con le due rappresentanze di studenti che hanno condiviso opinioni, riflessioni e domande con i relatori in uno scambio che ci si augura proficuo per loro e, quindi, per la società a venire.

© Riproduzione riservata

Commenti
Migranti, questi nostri sconosciuti": incontro con gli studenti alla Capitaneria di porto a cura di Co.tu. le vi.
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings