Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 19 Ottobre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Bilancio in attivo e nuovi progetti per il Luglio Musicale - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

0

1

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Bilancio in attivo e nuovi progetti per il Luglio Musicale

04 Giugno 2018 19:24, di Ornella Fulco
Bilancio in attivo e nuovi progetti per il Luglio Musicale
Attualità
visite 284

Conferenza stampa, stamane, nella sede del Luglio Musicale Trapanese dove il consigliere delegato e direttore artistico Giovanni De Santis ha presentato il bilancio 2017 e, più ampiamente, i risultati ottenuti, nell'ambito della sua gestione, a conclusione di un'attività di ristrutturazione aziendale e di rimodulazione della programmazione artistica negli ultimi quattro anni. Tra i traguardi conseguiti ci sono l'ammissione al Fondo di Rotazione istituito dalla Regione Siciliana per la concessione di credito agevolato a lungo termine, finalizzato a sostenere piani di risanamento dei teatri a partecipazione pubblica; l'assegnazione, da parte dell' ARS, di una dotazione finanziaria aggiuntiva (che si spera possa essere il preludio di un capitolo di spesa dedicato, cosa che equiparerebbe il Luglio agli altri teatri di pari livello di Palermo, Catania e Messina) rispetto alle risorse del Fondo Unico Regionale dello Spettacolo alle quali l'Ente attinge da tre anni tramite specifici bandi di selezione; il superamento della prima fase di selezione del Bando ENI Italia-Tunisia 2014-2020 con il progetto "Medithéâtres - Grande musique dans les anciens théâtres de la Méditerranée". A questo si affiancano l'incremento degli spettatori paganti e degli incassi e la crescita esponenziale delle risorse finanziarie utilizzate per forniture di beni e servizi, commissionate a imprese della città e del suo circondario, per un ammontare di 801.455,27 euro. Una opportunità resa possibile dall'incremento dei contributi ricevuti dal Luglio e provenienti da enti pubblici diversi dal Comune di Trapani registrato nel 2017. "Consegniamo alla città – ha affermato Giovanni De Santis – un teatro risanato sul piano finanziario e gestionale, che ha recuperato il suo prestigio nel panorama teatrale nazionale e che oggi scommette sull'internazionalizzazione, guardando al Mediterraneo". Un tempo considerato un carrozzone pubblico generatore di passività, l’Ente Luglio Musicale Trapanese è stato risanato e si è trasformato in un'azienda generatrice di opportunità per il territorio. "Il bilancio 2017 chiude in attivo - ha proseguito De Santis - ma non è questo il maggiore risultato di un quadriennio di lavoro svolto non sempre in condizioni ottimali: rilancio, accessibilità a tutte le fasce del pubblico, con una politica dei prezzi studiata con attenzione per rispondere alle esigenze di tutti - lasciandosi alle spalle una concezione elitaria del teatro - aumento della produzione, incremento esponenziale degli spettatori, consolidamento sul piano progettuale e artistico, di una rete di rapporti con altri teatri di tradizione italiani, con università, accademie, scuole e, non ultimo, con prestigiosi festival e autorità governative di altri Paesi, finalizzate a promuovere sinergie sia nelle attività di produzione sia in quelle di promozione territoriale". Il bilancio d’esercizio 2017 è stato approvato con un avanzo di amministrazione di 130mila euro che sarà utilizzato per ridurre le passività pregresse senza dovere impegnare il Comune di Trapani. "Abbiamo risanato rilanciando e non rassegnandoci mai, anche nei momenti di maggiore difficoltà – ha sottolineato il consigliere delegato e direttore artistico - . Abbiamo deciso di rispondere alla crisi gestendo responsabilmente i conti, affrontando le criticità che derivavano dal passato e fra queste, in primis, lavorando per la riduzione del contenzioso e ricercando  risorse che sopperissero alla perdita della dotazione economica dell'ex Provincia regionale di Trapani che rappresentava il 30% dell'intero budget dell'Ente. Allo stesso tempo abbiamo incrementato progressivamente la produzione, mettendo in cantiere un'attività articolata che, pur se incardinata nel solco della storia dell'Ente, si è caratterizzata per consistenza, varietà e originalità delle proposte e anche della comunicazione: concerti, eventi letterari, spettacoli di qualità e politiche hanno attratto nuovo pubblico. L’Ente Luglio Musicale Trapanese che risana, rilancia, produce, a dimostrazione che la buona gestione e la cultura producono economia anche in tempi di crisi. Il Teatro oggi, grazie all’impegno e al senso di responsabilità di quanti vi lavorano e al progetto di risanamento e rilancio attuato, è un teatro che ha ripreso il suo posto in città, tornando ad essere un'istituzione culturale di eccellenza, aperta, viva, vitale e di riferimento, non esclusiva ma inclusiva". I numeri dicono che nel 2017 le “alzate di sipario” sono state 51 (34 a pagamento e 9 ad ingresso libero): un dato significativo anche in relazione all'incremento dei flussi di pubblico che ne è conseguito. Nel 2017, infatti, gli spettatori che hanno assistito alle manifestazioni organizzate dal Luglio sono stati oltre 16.575 (10.875 paganti e 5.700 spettatori che hanno assistito alle manifestazioni ad ingresso libero). L'Ente, infatti, anche nel 2017, si è confermato quale maggiore contribuente SIAE della provincia di Trapani nel suo settore di riferimento. "Si apre una stagione – ha concluso Giovanni De Santis - ricca di eventi, caratterizzata da grandi presenze e collaborazioni artistiche internazionali, vedrà un teatro vivo, sempre più motore culturale e cuore dello sviluppo della nostra città. A fronte di produzioni di livello sempre crescente, che comportano un importante sforzo economico, restano sostanzialmente stabili i prezzi degli abbonamenti che, già oggi, ad un mese e mezzo dalla chiusura della campagna abbonamenti, registrano un significativo incremento rispetto ai dati dello scorso anno".

© Riproduzione riservata

Commenti
Bilancio in attivo e nuovi progetti per il Luglio Musicale
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie