Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 13 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

"Città e frazioni nel degrado", lo denuncia "Progetto per Trapani" - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

5

0

1

Testo

Stampa

Politica
Trapani

"Città e frazioni nel degrado", lo denuncia "Progetto per Trapani"

19 Maggio 2016 11:41, di Niki Mazara
"Città e frazioni nel degrado", lo denuncia "Progetto per Trapani"
Politica
visite 454

Bastione dell’Impossibile, ex deposito Sau, piazza ex Mercato del pesce, Lazzaretto, scuola "Buscaino Campo", Mattatoio comunale, Palazzo Lucatelli, Villino Nasi, campo Coni. A fare l'elenco dei beni lasciati in balia del degrado e dei vandali dall'amministrazione comunale l'associazione "Progetto per Trapani" che sottolinea - in una nota diffusa alla stampa - che "tante sono le segnalazioni che provengono da parte dei cittadini, tra queste, lo stato delle strade e delle aree a verde sia della città (centro storico) sia, soprattutto, della periferia e delle frazioni". Gli esponenti di "Progetto per Trapani" lanciano l'allarme anche sulla "mancata scerbatura con marciapiedi ormai impraticabili; strade dissestate perennemente transennate; stato di abbandono delle aree giochi di Rilievo e Fulgatore; le strutture di viale Marche completamente in disuso; i rifiuti ingombranti abbandonati per le strade delle frazioni". Nella nota si chiede, inoltre, all’amministrazione comunale di sapere "in vista della stagione balneare e in particolare dell’afflusso turistico, quando intende provvedere ad avviare i lavori di pulizia e rimozione di posidonia dalle spiagge" e si sottolinea che "allo stato attuale queste sono invase da rifiuti di ogni genere e non fanno bene all’immagine della città". "Riteniamo che sia mortificante, da cittadini trapanesi, - proseguono da "Progetto per Trapani" - ascoltare i turisti che commentano negativamente l’incuria e lo stato di totale abbandono i cui versano questi angoli meravigliosi della città: ci riferiamo in particolar modo alla spiaggia di Porta Ossuna, piazza Vittorio Emanuele e gli altri arenili liberi, meta anche di molti croceristi".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings