Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 31 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Interviene per soccorrere cane, cittadini aggrediscono dipendente comunale - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

2

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Interviene per soccorrere cane, cittadini aggrediscono dipendente comunale

18 Maggio 2016 10:46, di Ornella Fulco
Interviene per soccorrere cane, cittadini aggrediscono dipendente comunale
Cronaca
visite 395

Attimi di tensione, la notte scorsa, in via Torrearsa, nel centro storico cittadino, dove un gruppetto di cittadini avrebbe aggredito un dipendente comunale. L'uomo era giunto sul posto, dopo la segnalazione arrivata alla Polizia Municipale, per prelevare un cane randagio infortunato. L'episodio è riferito dal presidente del Noita ((Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali) Enrico Rizzi, anche lui intervenuto sul posto. Allarmati dalla presenza del furgone, i cittadini hanno immaginato che il randagio venisse prelevato per essere condotto al canile di Caltanissetta. Gli animi si sono riscaldati e dalle parole: "Tu da qui non passi, lo porti a morire a Caltanissetta" che qualcun avrebbe pronunciato, si è passati ai fatti. Un uomo si sarebbe avvicinato allo sportello del furgone strattonando per la manica il dipendente comunale, un altro avrebbe tentato di salire sul mezzo dal lato passeggero. Sempre secondo quanto riferito da Rizzi, il dipendente del canile, impaurito, ha chiesto aiuto al 113 e sul posto sono giunte le volanti della Questura di Trapani. I cittadini, nel frattempo, erano riusciti a liberare il cane aprendo lo sportello del furgone su cui era stato caricato. L'arrivo di Rizzi ha contribuito ulteriormente a riportare la calma dato che l'animalista ha spiegato che il cane veniva prelevato per essere soccorso e non per essere trasferito nella struttura convenzionata di Caltanissetta. Johnny, questo il nome del randagio, è stato quindi nuovamente recuperato, caricato sul mezzo e trasferito presso un ambulatorio veterinario per le cure del caso. "Quanto accaduto ieri - commenta il presidente del Noita - è il secondo episodio avvenuto nelle ultime ore. Tre giorni fa, infatti, al rione Sant'Alberto è stato investito un cane (purtroppo deceduto) nella centralissima via Michele Amari. All'arrivo del furgone del Comune di Trapani, con alla guida lo stesso dipendente, è scoppiato il caos. I cittadini hanno preso a calci e pugni il mezzo e qualcuno è riuscito a staccarne la targa anteriore. Il peggio è stato evitato grazie al tempestivo intervento della Polizia di Stato". Rizzi ha espresso "massima solidarietà al dipendente comunale" e anche raccolto, ieri sera, la sua amarezza: "Intervengo per soccorrere ed aiutare un cane e rischio la pelle. Capisco i cittadini ma bisogna prima informarsi".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings