Trapani Oggi

Cosmi: "Pronti per riabbracciare i tifosi e la città" - Trapani Oggi

Trapani | Sport

Cosmi: "Pronti per riabbracciare i tifosi e la città"

04 Agosto 2016 08:28, di Ornella Fulco
visite 679

Rientro previsto per oggi per i granata che si accingono ad affrontare davanti al pubblico di casa, domenica prossima alle 20.30, il Seregno nella gar...

Rientro previsto per oggi per i granata che si accingono ad affrontare davanti al pubblico di casa, domenica prossima alle 20.30, il Seregno nella gara valida come secondo turno eliminatorio della Tim Cup. Dopo l'ultima partita amichevole contro la Settaurense, squadra trentina che milita in Prima Categoria, terminata 11-0 per il Trapani, mister Serse Cosmi ha tracciato un bilancio sul periodo di preparazione pre-campionato svolto in Trentino, sulle operazioni ancora necessarie per definire la rosa e sul campionato di serie B 2016/17 che, nella prima giornata, vedrà il Trapani affrontare fuori casa il Novara guidato da Roberto Boscaglia. “Èstato un ritiro lungo e, per certi aspetti, faticoso – dice il tecnico -. Così come nella passata stagione, quello che è stato fatto spero sia quello che ci aspettiamo, cioè un lavoro mirato, svolto soprattutto per creare le condizioni psicologiche che ci serviranno per tutto il campionato. Non vediamo l’ora di tornare nel nostro stadio e stare vicino alla nostra gente”. Le amichevoli giocate in queste settimane hanno dato “varie risposte. Oggi guardavo bene la rosa assieme al mio staff. Ci siamo rinnovati tantissimo, ci sono molti giovani, che hanno dimostrato quello che sono in grado di fare. C’è attenzione per loro e c’è attenzione per i giocatori che erano con noi l’anno scorso, per poter valutare soprattutto con che mentalità abbiano iniziato la nuova stagione. C’è anche la consapevolezza che bisogna necessariamente definire l’organico, sia nelle uscite, sia nelle entrate. Non mancano tantissimi giocatori, ma ci sono alcune situazioni che devono essere chiarite subito, perché è giusto così, sia per loro che per noi”. Mister Cosmi guarda alla gara di domenica contro il Seregno con grande lucidità di analisi: “E’ chiaro che la differenza di categoria potrebbe fare pensare che sia semplicemente una formalità. Invece il calcio, per quello che mi riguarda, mi ha insegnato che bisogna andare in campo senza pensare alle categorie di differenza, ma pensando a dare una bella immagine della prima uscita davanti al nostro pubblico. E’ ovvio che il passaggio di turno rimanga la cosa prioritaria, ma pretendo che vi sia rispetto nei confronti di un avversario che darà tutto per poter fare l’impresa. Noi dobbiamo avere questa consapevolezza, di incontrare una squadra che darà il massimo, nei confronti della quale dobbiamo fare valere quelle che inevitabilmente sono le categorie di differenza”. Pronto ad affrontare con serenità il campionato: “Non c’è un avvio facile né uno difficile, così come non c’è un finale facile o difficile – dice mister Cosmi -. Oggi c’è solo un campionato fatto da 22 squadre che partono, inevitabilmente, tutte alla pari. L’abbiamo già visto lo scorso anno, con il Trapani ed il Crotone, che nessuna parte da favorita. Così ci saranno sorprese, così come squadre che hanno grandissime ambizioni e che stanno spendendo tanto per potere realizzare le loro ambizioni". "E’ un campionato infinito - conclude Cosmi - e oggi poter dire se il nostro possa essere un avvio positivo o negativo è assurdo, perché non c’è la possibilità pratica di poter capire qual è in quel momento il valore dell’avversario e, soprattutto, la nostra condizione, che è quella che mi interessa di più”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie