Trapani Oggi

Donna violentata alle Mura di Tramontana - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Donna violentata alle Mura di Tramontana

25 Novembre 2022 14:19, di Luigi Todaro
visite 11567

Sul caso indagano gli agenti della Questura

Gli agenti di polizia della questura di Trapani stanno indagando su un presunto caso di violenza sessuale. A subirla sarebbe stata una donna straniera. L'episodio, sul quale vige il massimo riserbo, si sarebbe consumato, nella notte, alle Mura di Tramontana.

La donna, una ucraina senza fissa dimora di 44 anni , accompagnata in Ospedale, ha subito un delicato intervento chirurgico. Sarebbe stata costretta a subire un rapporto sessuale su una panchina che è stata sottoposta a sequestro. Per il momento non si conoscono altri particolari. Bocche cucite alla questura del capoluogo: "Stiamo indagando".

Intanto la zona è stata transennata e presidiata dagli agenti della Squadra volante. I poliziotti hanno acquisito le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza alla ricerca di elementi che possano dare una precisa chiave di lettura su quanto accaduto. Sembra che i poliziotti stiano cercando un uomo che in più di una circostanza sarebbe stato visto assieme alla donna.

La donna  è già stata interrogata dagli investigatori impegnati a ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto. Il presunto caso di abuso alla vigilia delle giornata interenazionale contro la violenza sulle donne che Trapani ha celebrato con una manifestazione che si è svolta alla Prefettura.

LE REAZIONI. Oggi, 25 novembre 2022, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, la città viene sconvolta da un gravissimo fatto di cronaca che, purtroppo, fa riferimento proprio ad un'atroce violenza perpetrata ad una donna tra la scorsa notte e le prime ore del mattino al centro storico, nei pressi di Porta Botteghelle alle Mura di Tramontana. “Trapani si ribella e ripudia, esprimendo sdegno e condanna, per l'efferata azione perpetrata ai danni di una donna innocente - dichiara il sindaco Giacomo Tranchida -. Auspichiamo che le forze dell'ordine, che stanno indagando, accertino nel più breve tempo possibile quanto avvenuto, consegnando alla giustizia il colpevole”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie