Trapani Oggi

Film italiano in concorso a Cannes: " Nostalgia" di Mario Martone. - Trapani Oggi

Attualità

Film italiano in concorso a Cannes: " Nostalgia" di Mario Martone.

22 Maggio 2022 14:44, di Redazione
visite 622

Con Pierfrancesco Favino.

Sono passati all'incirca 27 anni da quando il regista Mario Martone rappresentò in concorso a Cannes l'Italia con il film " L'amore molesto". Quasi trent'anni dopo in un quadro politico e sociale radicalmente cambiato uno dei nostri autori - sia teatrali che cinematografici più apprezzati - torna  nella competizione ufficiale sulla Croisette con il film " Nostalgia" tratto dal romanzo postumo di Ermanno Rea.

La storia è quella di Felice, il quale dopo quarant'anni di lontananza torna nel rione Sanità, nel ventre di Napoli, riscoprendo luoghi e codici del quartiere ed un passato che ancora oggi - dopo tanto tempo - continua a tormentarlo. L'attore protagonista è una garanzia, Pierfrancesco Favino, la cui evoluzione, da artista prettamente teatrale ( si è formato all'Accademia Silvio D'Amico) a performer pop impegnato a presentare un pezzo storico di cultura popolare italiana come il festival di San Remo, non può solo che essere apprezzata.

Al suo fianco Francesco Di Leva, Tommaso Ragno, Aurora Quattrocchi, Sofia Essaidi, Nello Mascia, Emanuele Palumbo, Artem, Salvatore Striano e Virginia Apicella. La produzione è firmata dal gruppo Pico Media e Mad Entertainment, la distribuzione sarà curata da Medusa. La storia del personaggio interpretato da Favino è l'occasione per raccontare una Napoli ferina e crudele, quella di un quartiere intrappolato nelle lamiere della criminalità e del degrado che tutto fanno meno che costruire.

Lì dove nacque il Principe della risata Totò e dove Eduardo ha ambientato " Il sindaco del rione Sanità", un furto andato a male ed un omicidio inaspettato cambieranno la vita di Felice che non sarà più la stessa. Il ritorno nel quartiere coincide con la ricerca dell'amico di un tempo, un personaggio dal nome teatrale, Oreste, il quale non sarà assolto da nessun tribunale sul colle del'Aeropago ma sarà inseguito dalle forze dell'ordine perchè nel frattempo si è trasformato in uno spietato boss della criminalità. Un'altra tragedia è dietro l'angolo.

Quella di Ermanno Rea è una Napoli nera, a tinte fosche che rispecchia in modo preciso il momento storico carico di violenza che stiamo vivendo. Quel che è certo è che Mario Martone e Pierfrancesco Favino non sbaglieranno nemmno questa volta.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie