Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 15 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Furti nelle scuole cittadine, scatta la protesta degli studenti - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

1

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Furti nelle scuole cittadine, scatta la protesta degli studenti

19 Febbraio 2018 11:13, di Ornella Fulco
Furti nelle scuole cittadine, scatta la protesta degli studenti
Attualità
visite 485

Manifestazione di protesta, stamane, in piazza Vittorio Veneto, da parte degli studenti di diversi Istituti scolastici cittadini, per chiedere maggiore sicurezza nelle scuole, prese di mira, ultimamente, da un'ondata di furti. Oltre ai plessi del Liceo Classico-Scientifico in via Turretta, viale Duca d'Aosta e corso Vittorio Emanuele, i ladri - hanno sottolineato gli studenti presenti in piazza - hanno fatto le loro incursioni, asportando non solo le monete contenute nei distributori di merendine e bevande ma anche termosifoni e rubinetterie, pure al "Rosina Salvo", al "Calvino" - che proprio ieri notte ha subito un furto i cui autori, giovanissimi, sarebbero già stati individuati - all'Istituto Nautico, alla "Simone Catalano" e in alcune scuole elementari. Una "emergenza" di cui si sono fatti portavoce alcuni di loro che, stamattina, sono stati ricevuti dal prefetto Darco Pellos. "Chi non aiuta a contrastare i ladri è complice", recitava uno dei cartelloni issati dagli studenti. Senza voler sostenere questo sillogismo un po' troppo ardito certo è che la situazione richiede l'attenzione congiunta delle forze dell'ordine e degli uffici, comunali o della ex Provincia regionale che hanno competenza, anche in termini di dotazioni di sicurezza, sugli Istituti scolastici colpiti. Oltre alle scuole che ne sarebbero sprovviste, sempre secondo quanto riferito dagli studenti, vi sono anche casi in cui gli impianti di allarme o di videosorveglianza sarebbero inattivi. Una proposta avanzata è stata quella di riattivare, lungo le strade dove sorgono scuole, le telecamere del sistema di sorveglianza del Comune. Anche i rappresentanti della Polizia e dei Carabinieri, presenti all'incontro degli studenti con il prefetto Darco  Pellos, hanno assicurato la massima attenzione per contrastare il fenomeno.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings