Trapani Oggi

I coniugi Bonafede-Lanceri ammessi al rito abbreviato erano i vivandieri di Messina Denaro - Trapani Oggi

Palermo | Cronaca

I coniugi Bonafede-Lanceri ammessi al rito abbreviato erano i vivandieri di Messina Denaro

10 Ottobre 2023 20:48, di Redazione
visite 1195

Lorena Lanceri rischia l'accusa di associazione mafiosa

Il gip di Palermo ha ammesso la richiesta di giudizio abbreviato presentata da Lorena Lanceri e dal marito Emanuele Bonafede, i «vivandieri» che hanno ospitato e accudito Matteo Messina Denaro durante l’ultimo periodo di latitanza a Campobello di Mazara.

La procura, rappresentata dal pm Piero Padova, ha chiesto la produzione di una serie di documenti su cui il giudice si è riservato e sta valutando se modificare l’imputazione di favoreggiamento aggravato in associazione mafiosa per la Lanceri, accusata anche di avere fatto da tramite tra il boss e la sua donna, la maestra Laura Bonafede, in carcere per mafia. Lanceri e il marito sono detenuti. Dalle indagini è emerso che l’indagata aveva una relazione col capomafia. Messina Denaro avrebbe anche regalato un costoso Rolex al figlio.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie