Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 15 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

I marsalesi di Assud ospiti di Eataly Smeraldo a Milano - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Marsala

I marsalesi di Assud ospiti di Eataly Smeraldo a Milano

04 Dicembre 2018 12:20, di Salvatore Morselli
I marsalesi di Assud ospiti di Eataly Smeraldo a Milano
Attualità
visite 637

Il format Assud,  gruppo coordinato dal marsalese  Ignazio Passalacqua, sarà ospite fisso per due mesi nel  temporary restaurant di Eataly Smeraldo a Milano. Il gruppo, composto da sette persone, proporrà vari piatti tipici della cultura meridionale: “Faremo cultura attraverso la ristorazione, spiegando le contaminazioni di altri popoli che hanno reso possibile la creazione di determinati piatti” ha sottolineato Passalacqua, evidenziando la mission della iniziativa che è quella di “avvicinare le varie  cucine dei popoli.

Un modo per far conoscere le dominazioni che si sono avvicendate in Sicilia e che hanno lasciato la loro forte impronta nelle preparazioni divenute simbolo dell'Isola.  Il ristorante sarà aperto fino al 31 gennaio, due mesi in cui i clienti del format voluto ed ideato da Oscar Farinetti potranno assaggiare piatti tipici della cultura siciliana in cui sono evidenti le contaminazioni e le mescolanze dei popoli che sono arrivati nell'Isola siciliana. In particolare,  in una sorta di exursus storico, si passerà dalla dominazione araba a quella normanna, da quella francese a quelle spagnola,
proponendo i grani (oggi in Sicilia se ne coltivano 52 tipi), arrivati grazie agli spagnoli; oppure la pesca del tonno, con la mattanza spiegata ai siciliani da un Rais, un uomo di origine araba; o ancora il cous cous, molto famoso nel trapanese, originario della zona del Maghreb, arrivato in Sicilia dal Nordafrica intorno al 1300; o la famosa pasta con le sarde, inventata da un cuoco arabo del generale Eufemio da Messina durante la campagna militare degli arabi nella zona di Siracusa; o il vino siciliano, ottenuto dalla coltivazione della vite diffusa in Sicilia dai greci nell'VIII secolo a.C.; o, dulcis in fundo, la cassata, nata in un convento nel 1400 ed arricchita dagli ingredienti introdotti negli anni dalle varie dominazioni (frutta candita dagli arabi, cioccolato dagli spagnoli, pasta di mandorle dai normanni).

Ricordiamo come Assud sia un progetto di recupero e valorizzazione della cucina meridionale d'Italia nato per volere di Ignazio Passalacqua nel 2013 insieme a Lillo Gesone e Ivan Pagano. "Il nostro riferimento culinario è quello della cucina meridionale - dice Ignazio Passalacqua - Nei nostri menu non manca mai la pizza, il cous cous, le rielaborazioni del cibo da strada. Ci siamo resi conto in questi anni che molte persone non conoscono la storia che ruota attorno ad un piatto tipico della nostra cultura, come può essere un piatto di pasta con le sarde o una cassata. Noi vogliamo fare cultura attraverso il cibo. Ed è quello che faremo a Milano, cercando di comunicare la nostra cucina in maniera diversa". Tutte proposte ed idee che hanno trovato facile presa nel patron di Eataly Oscar Farinetti che ha una passione per la cucina siciliana. Infatti è la prima volta che  Eataly ospita un temporary restaurant  affidato ad un imprenditore del Sud per più di un mese, visto che di solito rimangono aperti solo per 30 giorni. 
 
 

© Riproduzione riservata

Commenti
I marsalesi di Assud ospiti di Eataly Smeraldo a Milano
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie