Trapani Oggi

In questa giornata di inferno la provincia di Trapani paga il prezzo maggiore - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

In questa giornata di inferno la provincia di Trapani paga il prezzo maggiore

27 Agosto 2023 20:56, di Laura Spanò
visite 2065

Il presidente Schifani sege l'evolversi della situazione incendi

Ancora incendi e disagi in Sicilia, sferzata, fin dal primo pomeriggio, da un forte vento di scirocco.

"La situazione più grave si registra nel Trapanese - dice il dirigente generale del Dipartimento Protezione Civile della Regione, Salvatore Cocina - ma incendi vengono segnalati in tutta la Sicilia".

"In queste ore, anche a causa del forte vento di scirocco, diversi incendi stanno interessando alcune province della Sicilia. Le sale operative del nostro Corpo forestale e della Protezione civile sono in costante contatto con i sindaci del territorio per monitorare la situazione. Sono attivi diversi mezzi aerei tra canadair e elicotteri regionali e fortunatamente nessuno al momento è rimasto ferito e non risultano danni alle abitazioni". Lo dice il presidente della Regione siciliana Renato Schifani.

Sono stati 36 gli incendi in Sicilia in questa domenica di gran caldo. Per fronteggiare i roghi sono impegnati i forestali e i vigili del fuoco su decine di fronti. Nel trapanese fuoco a Scopello, Alcamo, Birgi, Custonaci, Santa Ninfa, Salemi, Vita, Calatafimi, Buseto Palizzolo. A terra hanno operato e in alcuni casi ancora lo stanno facendo: forestali, vigili del Fuoco, Protezione civile, e diversi mezzi aerei fino a quando le condizioni di visibilità lo hanno consentito.

Grave la situazione su Monte Polizzo e Ardignotta a Salemi e poi a Montagna Grande tra Vita e Calatafimi. Il fuoco infatti sempre per il forte vento si è allargato da queste due zone boschive su Montagna Grande, già negli anni passati interessata da altri disastrosi incendi.

Decine di bagnanti sono rimasti bloccati con le proprie auto alle pendici del monte Cofano sul versante di San Vito Lo Capo (Tp) attraversato da un vasto incendio. Anche qua com'era accaduto a Scopello in tanti hanno preferito la via di fuga dal mare. Ma il fuoco ha raggiunto anche la zona di Frassino, Cornino e Grotta Scurati.

Oltre 40 le persone soccorse dall’equipaggio della motovedetta dell’ufficio marittimo
di Castellammare del Golfo e altri turisti e bagnanti salvati da mezzi privati coordinati dalla guardia costiera di Trapani di fronte la tonnara di Scopello, completamente avvolta dalle
fiamme a seguito di un grave incendio divampato nell’entroterra. In tutto un centinaio i turisti soccorsi. La zona di Castellammare ancora una volta paga lo scotto maggiore.

© Riproduzione riservata

Tag fuoco
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie